Sciroppo d’acero: benefici, proprietà ed usi

0

Un dolcificante naturale molto amato, in particolare in America, è lo sciroppo d’acero. Da qualche anno questo prodotto è divenuto famoso anche in Italia e sono sempre di più le persone che non possono farne a meno e che hanno imparato ad apprezzare le sue caratteristiche vantaggiose.

Cos’è lo sciroppo d’acero?

 Abbiamo già detto che lo sciroppo d’acero è un dolcificante naturale. Questo si può ottenere dalla linfa prodotta da due diverse varietà di acero: l’Acer saccharum nigrum – o acero nero – e l’Acer saccharum, o acero da zucchero.

La produzione principale di questo dolcificante si ha in Canada, perché è in questo paese che si ha la coltivazione delle varietà specifiche di acero, ideali per la produzione dello sciroppo. La coltivazione si sta però espandendo anche in altre aree, per rispondere all’aumentata richiesta del mercato degli ultimi anni.

 Benefici dello sciroppo d’acero

 L’affermarsi di questo prodotto anche nel nostro paese è stato garantito dai benefici dello sciroppo d’acero.

Oltre alla possibilità di dolcificare gli alimenti – sfruttando lo sciroppo come valida alternativa allo zucchero – questo ingrediente può essere un ideale integratori di vitamine, sali minerali e antiossidanti. Ciò spiega come mai possa essere assunto dagli sportivi dopo una sessione di allenamento, per reintegrare quello che si è perduto.

Un altro beneficio garantito da questo sciroppo è il drenaggio di liquidi. Si pensa che questo alimento possa essere un rimedio naturale per il trattamento delle patologie linfatiche. Si parla ovviamente di trattamento di supporto: non si può pensare di risolvere la patologia solo con l’introduzione dello sciroppo d’acero nella propria dieta alimentare, a maggior ragione se sono state prescritte dal medico delle terapie specifiche.

Lo sciroppo di acero ha anche una proprietà lenitiva e riesce ad esercitare inoltre un’azione benefica sull’apparato gastrointestinale. La stitichezza, la colite e la gastrite possono essere trattate assumendo anche questo prodotto: come per il drenaggio linfatico, anche in questo caso non bisogna commettere l’errore di sostituire la normale terapia farmacologica con il solo sciroppo ottenuto dalla linfa dell’acero.

 Quali sono le sue proprietà?

 Per conoscere bene questo alimento bisogna avere ben chiare anche quali sono le sue proprietà. L’elevato contenuto in ferro, potassio e calcio rendono questo ingrediente un perfetto integratore di metalli necessari per il funzionamento del nostro organismo.

E’ stato dimostrato che questo alimento ha poche calorie – 250 calorie ogni 100 grammi di prodotto – e si classifica infatti al terzo posto tra i dolcificanti meno calorici. L’indice glicemico è più basso rispetto a quello degli altri dolcificanti, inoltre si ritiene che lo sciroppo d’acero possa svolgere un’attività di brucia grassi. Si pensa infatti che possa attivare la termogenesi dei grassi ed in questo modo contribuire a bruciare i depositi di tessuto adiposo che sono presenti, dando una mano a perdere i chili in eccesso.

Non va dimenticata la proprietà antiossidante di cui gode questo dolcificante. Combattendo i radicali liberi, il derivato della linfa dell’acero va a ridurre lo stress ossidativo ed in questo modo favorisce il mantenimento del benessere delle cellule e dei tessuti.

Negli Stati Uniti è stato condotto uno studio volto ad investigare i possibili benefici di questo alimento per le persone affette da diabete di tipo 2. E’ emerso che alcuni principi attivi contenuti in esso hanno la capacità di inibire due enzimi con funzione di idrolizzazione degli zuccheri e per questo motivo assumere l’alimento descritto potrebbe portare a dei benefici per il diabete di tipo 2. Si consiglia di fare riferimento al proprio medico curante prima di introdurre lo sciroppo dell’acero nella propria dieta alimentare.

 Come si può utilizzare questo dolcificante?

 L’ultima domanda a cui rispondere è come utilizzare il dolcificante descritto. Questo può essere impiegato come alternativa allo zucchero e agli altri dolcificanti, in particolare per chi desidera fare attenzione alle calorie.

L’utilizzo più frequente è sui pancake, nel pieno rispetto della tradizione americana, ma sono tanti altri gli impieghi che se ne possono fare. In molti lo utilizzano per dolcificare le bevande, le torte, i frullati, i biscotti ed i dolci al cucchiaio. Questo dolcificante può essere scelto anche nella preparazione delle caramelle.

Per utilizzare correttamente questo dolcificante bisogna conoscere il rapporto con lo zucchero: ogni 100 grammi di zucchero previsti dalla ricetta devono essere sostituiti con 75 grammi di sciroppo d’acero.

Condividi articolo
  •  
  •  
  •  
  •  

About Author

Redazione web

Anche le nostre piccole scelte quotidiane hanno un impatto ambientale non indifferente. Dal 2011 cerchiamo di diffondere idee e consigli per uno stile di vita più naturale, nel rispetto dell'ambiente e di chi lo vive.

Loading Facebook Comments ...

Leave A Reply