Peonia: come coltivarla in vaso e in giardino

0

La peonia è un fiore dalle mille sfumature e dai tanti colori, che riesce ad abbellire in modo straordinario sia i vasi che le aiuole presenti all’interno del giardino. Come coltivarla in vaso oppure in piena terra nel giardino di casa nostra? Esistono tante varietà di questo fiore. Le più conosciute sono per esempio la peonia bianca e la peonia rosa. Alcuni preferiscono orientarsi nella coltivazione della peonia arbustiva. Ma vediamo come fare a livello pratico.

Come coltivare la peonia

La coltivazione della peonia è molto semplice, sia in vaso che in giardino. Infatti il fiore non richiede cure eccessive. Bisogna soltanto preoccuparsi di predisporre in maniera adeguata il terreno, prima di procedere a piantarlo. Molto importante è anche concimare ciclicamente il terreno e valutare l’apporto di acqua nel corso del tempo.

Scegliamo bene le dimensioni del vaso, perché dobbiamo tenere conto del fatto che la pianta tende ad espandersi in altezza e in larghezza. Inoltre non sottovalutiamo il fatto che la peonia ha delle radici tuberose, per cui ha bisogno di una certa profondità. Ecco perché la scelta di coltivarla in giardino, direttamente nel terreno, sarebbe preferibile rispetto alla coltivazione in vaso.

Se decidiamo di piantarla, predisponiamo un letto di ghiaia e cocci, in modo che l’acqua possa defluire facilmente. La peonia infatti non sopporta i ristagni. Dopo la ghiaia e i cocci mettiamo un terriccio morbido, che arricchiamo con sostanze nutritive adeguate. Se decidiamo di piantare in giardino, provvediamo a zappare l’area di terreno prima della coltivazione.

Le cure da riservare al fiore

La peonia cresce bene nei climi temperati. La temperatura ideale è quella caratteristica degli ambienti mediterranei, soprattutto nella stagione della primavera. Bisognerebbe piantare il fiore a mezz’ombra, in modo da tenerlo riparato dall’eccessivo calore dei raggi solari.

Inoltre sarebbe opportuno piantare la peonia a ridosso dei muri, in modo da fornirle il giusto riparo dai venti. Il terreno perfetto per piantare questo fiore e consentirgli di crescere nel tempo deve essere morbido e leggero, arricchito con nutrienti specifici oppure da compost. Durante tutto il ciclo di coltivazione e crescita, bisogna sempre provvedere a reintegrare le sostanze nutritive nel terreno con un’adeguata concimazione.

Per sapere quanta acqua dobbiamo dare alla pianta, dobbiamo guardare la situazione del terreno. Quest’ultimo non dovrà essere molto secco, però allo stesso tempo non dobbiamo fare in modo di creare ristagni. Ovviamente la quantità di acqua può variare in base alle stagioni e a seconda delle condizioni meteo.

Ad esempio in primavera, sfruttando le piogge di stagione, non è necessario annaffiare frequentemente la pianta. In estate invece le annaffiature sono molto importanti. Una regola fondamentale, quando si tratta di annaffiare la peonia, consiste nel provvedere a dare l’acqua la mattina presto o la sera.

Quando il cespuglio diventa troppo folto, possiamo passare alla pratica della potatura oppure possiamo mettere in atto la cimatura, in modo da favorire la crescita di fiori più rigogliosi. Di tanto in tanto va fatto un controllo della pianta, per togliere le eventuali erbe infestanti e per riscontrare l’eventuale presenza di muffe o parassiti.

A seconda della varietà di peonia che abbiamo scelto, possiamo decidere il punto di partenza della coltivazione. Tutte le specie possono essere coltivate a partire dal seme. Se abbiamo a disposizione le erbacee, meglio dividerle in cespi. La peonia arbustiva, invece, si può piantare e coltivare direttamente a partire da un trapianto o da un innesto.

Alla fine del ciclo di fioritura, che generalmente coincide con gli ultimi giorni dell’autunno, si può procedere con la messa a dimora. In questo caso si deve interrare il rizoma ad una profondità di circa 5 centimetri nel terreno. Il rizoma va coperto con della terra leggera.

About Author

Redazione web

Anche le nostre piccole scelte quotidiane hanno un impatto ambientale non indifferente. Dal 2011 cerchiamo di diffondere idee e consigli per uno stile di vita più naturale, nel rispetto dell'ambiente e di chi lo vive.

Loading Facebook Comments ...

Leave A Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.