Falena: caratteristiche, cosa mangia e significato simbolico

0

La falena è da sempre considerata un animale misterioso, infatti ad essa sono associati anche alcuni significati simbolici. Dal punto di vista estetico sembra una farfalla, ma studiando con più attenzione questi due animali si notano delle differenze fondamentali.

Caratteristiche della falena

Sebbene la falena e la farfalla siano simili esteticamente, sono diversi gli aspetti che differenziano questi due animali. Entrambi fanno parte dei lepidotteri (ordine di insetti), però la farfalla è diurna mentre la falena è un animale notturno.

Sebbene si muovano di notte, le falene sono interessate dal fenomeno della fototassi, che le porta ad essere attratte dalle fonti luminose. Ciò spiega come mai volino vicino le lampade ed i lampadari, che sono la principale fonte luminosa artificiale.

Rispetto alle farfalle questi insetti sono più diffusi, infatti è stato stimato che le falene costituiscano circa il 95% di tutto l’ordine dei lepidotteri, confinando le farfalle ad una piccola percentuale. Oltre ad essere più numerose, le falene hanno anche una livrea dai toni scuri – differentemente dalle farfalle che sono molto colorate e vistose – e sul torace, sulle ali e sulla testa presentano una caratteristica peluria.

Le ali sono definite a pettine, mentre le ali della farfalla hanno una forma diversa e sono definite a clava. Le ali dunque costituiscono un’altra differenza tra questi due insetti facenti parte dell’ordine dei lepidotteri.

Esistono diverse specie di falene e tra queste bisogna stare attenti ad una in particolare. Stiamo parlando della falena pruriginosa – conosciuta anche come processionaria – che costituisce un potenziale pericolo sia per gli animali che per gli uomini.

In caso di contatto si può infatti presentare una reazione allergica, che si manifesta con semplice eruzione cutanea e prurito nei casi meno gravi, ma talvolta con difficoltà a respirare, congiuntivite e addirittura shock anafilattico in una piccola percentuale di persone. Quest’ultima condizione ed in generale le condizioni di maggiore gravità si hanno soprattutto in quelle persone che entrano più volte in contatto con gli aculei dell’insetto, i quali sono considerati urticanti.

Cosa mangia la falena?

Vediamo ora cosa mangia la falena e qual è la sua alimentazione tipica. A differenza di quanto alcuni potrebbero pensare, si tratta di un animale che mangia molto e che ha una dieta variegata. Non bisogna stupirsi dunque che la sua alimentazione prevede anche alcuni alimenti che si potrebbero definire insoliti.

L’esemplare adulto ama molto la cheratina, la quale si trova nella pelle, nei capelli e nella lana. Questo spiega perché le falene possano infestare gli armadi, nutrendosi dei tessuti e dei residui di cheratina che si trovano su di essi. Si parla anche di falene da abbigliamento.

Questo insetto si nutre poi di materiale organico di varia natura, che può trovare per esempio nei tappeti, tra le fibre dei sedili delle auto e così via. Non è insolito dunque che le falene colonizzino degli ambienti in cui l’uomo trascorre gran parte della sua giornata, allo scopo di trovare le tracce organiche lasciate proprio dall’uomo.

Le falene si nutrono però anche di piante e nettare, infatti sono considerate dei parassiti per alcune specie vegetali. Questi insetti amano molto la corteccia e sono in grado di mangiarne delle quantità superiori rispetto al loro peso. Vanno molto ghiotte anche di nettare che prelevano dai fiori ed in questo modo svolgono una funzione importante per la riproduzione vegetale, infatti sono classificate tra gli insetti impollinatori.

Liquido delle falene

Come sistema di difesa la natura ha dotato questi insetti della capacità di secernere liquidi, che sono sfruttati per proteggersi dalle formiche e dagli uccelli, potenziali predatori.

Sulle spalle sono collocate particolari ghiandole, alle quali viene assegnato il compito di produrre liquido viscido e con un odore sgradevole, che porta i predatori ad allontanarsi e a non accanirsi sulla preda.

Qual è il significato della falena?

Le falene sono da sempre considerate degli animali misteriosi e ad esse sono stati associati anche alcuni significati simbolici. Già il nome dovrebbe far riflettere molto per la sua particolarità, infatti se lo si considera dal punto di vista letterale esso significa ali con squame. Le ali di questo insetto sembrano infatti essere formate da squame sovrapposte, il che conferisce un aspetto estetico molto particolare.

Il significato della falena cambia molto a seconda della cultura. In Italia e nei paesi limitrofi la presenza di questo insetto in casa viene vista come segno di una sfortuna in arrivo, soprattutto se si tratta di un esemplare di colore nero.

In altre culture l’insetto viene considerato l’anima di una strega che è alla ricerca del suo corpo, il che spiega il significato magico che le falene hanno assunto nella tradizione popolare e per alcune persone mantenuto fino ai giorni nostri. E’ possibile che questa associazione con le streghe – e per altre persone anche con le fate – sia dovuta al fatto che si tratta di un animale notturno.

Condividi articolo
  •  
  •  
  •  
  •  

About Author

Redazione web

Anche le nostre piccole scelte quotidiane hanno un impatto ambientale non indifferente. Dal 2011 cerchiamo di diffondere idee e consigli per uno stile di vita più naturale, nel rispetto dell'ambiente e di chi lo vive.

Loading Facebook Comments ...

Leave A Reply