Cos’è il solstizio di estate e come si festeggia

0

Il solstizio di estate è un fenomeno astronomico, che ricorre ogni anno nel giorno del 21 giugno. Questo giorno è ricordato per due motivi: il primo è che segna l’inizio dell’estate astronomica ed il secondo è che il 21 giugno è anche il giorno più lungo di tutto l’anno, in cui si potrò godere del maggior numero di ore di sole.

Dopo il solstizio di estate, infatti, le giornate inizieranno a ridursi progressivamente e le ore di luce diminuiranno di giorno in giorno, fino ad arrivare al giorno più corto dell’anno, che si avrà al solstizio di inverno, la cui data è il 21 dicembre.

Cos’è il solstizio di estate?

Si è detto che si tratta di un fenomeno astronomico, ma è bene specificare meglio per capire cos’è il solstizio di estate. In pratica, durante questa giornata il sole, nel compiere il suo moto apparente, raggiunge il punto di maggior altezza sull’orizzonte e questo spiega come mai le ore di luce sono le più numerose di tutto l’anno.

Si è detto anche che questo giorno segna l’inizio dell’estate astronomica, ma bisogna specificare un particolare: l’estate astronomica ha inizio nel nostro emisfero – ovvero nell’emisfero boreale – mentre nell’emisfero australe il solstizio d’estate segna l’inizio dell’inverno astronomico. E’ bene sottolineare questo aspetto perché molto spesso si fa confusione e si dimentica che la situazione è diametralmente opposta nei due emisferi.

La data che è stata indicata – 21 giugno – non è una data fissa in realtà. Bisogna infatti ricordare il fenomeno della processione degli equinozi: il nostro pianeta compie ogni giorno una rotazione completa attorno al proprio asse, ma l’asse di rotazione della Terra si sposta. Questo spostamento determina la processione degli equinozi e fa sì che ogni anno si abbia un ritardo di circa sei ore per il momento del solstizio di estate rispetto all’ora in cui si è verificato nell’anno precedente.

Il problema della processione degli equinozi è ben noto e proprio per ovviare a questo si è deciso di introdurre l’anno bisestile. Ogni quattro anni il mese di febbraio sarà di ventinove giorni, invece che di ventotto, e così si potrà recuperare il giorno che non è stato contato.

Come si festeggia?

Sono diversi gli eventi che ogni anno vengono organizzati per festeggiare il solstizio di estate. Il luogo più attrattivo a livello mondiale è sicuramente Stonehenge, scelto come meta da neopagani, da streghe moderne e da druidi, ma anche da persone che sono semplicemente curiose di vedere come questa ricorrenza viene celebrata.

solstizio di estate

Stonehenge è molto suggestivo, perché quando si ha il solstizio d’estate un raggio di luce va a colpire l’altare centrale della struttura, dopo essere passato attraverso un trilite. Con molta probabilità questa scelta costruttiva era stata fatta per aver modo di contare il trascorrere delle stagioni ed ancora oggi riesce a stupire la perfezione con cui i raggi solari filtrino fino ad arrivare all’altare centrale.

Anche nel nostro paese non mancano degli eventi interessanti. A San Giovanni in Marignano, ad esempio, si festeggia ogni anno dal 20 al 24 giugno la notte delle streghe, un evento che attira gli abitanti del luogo, ma anche un gran numero di turisti e di curiosi.

Restando sempre in Italia, non va dimenticata la festa delle acque, che si tiene a Piediluco. Questa è organizzata dal 30 giugno all’8 luglio e tra i tanti eventi ce ne sono alcuni dedicati alla celebrazione del solstizio di estate.

Anche Genova vanta una sua tradizione: nella notte del 23 giugno viene infatti preparato un falò. Questo falò, stando alla tradizione, ha un potere purificante ed è dedicato a San Giovanni. Si organizza ogni anno in Piazza Matteotti ed è un’attrazione molto amata da abitanti e turisti.

Condividi articolo
  •  
  •  
  •  
  •  

About Author

Redazione web

Anche le nostre piccole scelte quotidiane hanno un impatto ambientale non indifferente. Dal 2011 cerchiamo di diffondere idee e consigli per uno stile di vita più naturale, nel rispetto dell'ambiente e di chi lo vive.

Loading Facebook Comments ...

Leave A Reply