Erbetta cipollina: proprietà e come coltivarla

0

L’erbetta cipollina (Allium schoenoprasum) è una pianta della famiglia delle Liliaceae proprio come la cipolla, l’aglio, il porro e lo scalogno, anche se ha un sapore più delicato rispetto a questi. Viene spesso impiegata in cucina per decorare dei piatti o per insaporirli oppure in mix con altre spezie o con formaggi spalmabili o, ancora, usata per condire un’insalata di patate.

È consigliato usarne le foglie crude proprio per non perderne le proprietà, ma può essere impiegata anche per preparare dei soffritti. Inoltre si può preparare un ottimo infuso, utile per contrastare la stitichezza, semplicemente lasciando in infusione in una tazza calda due o tre cucchiaini di erba cipollina e poi filtrare tutto prima di bere.

Valori nutrizionali e proprietà dell’erba cipollina

100 grammi di erba cipollina apportano 30 kcal (infatti l’apporto calorico è praticamente minimo). L’erbetta cipollina ha svariate proprietà proprio perché è ricca di vitamine (B e C), fibre e sali minerali come potassio, calcio, magnesio, ferro e sodio. In particolare 100 grammi di erba cipollina contengono:

  • 296 mg di potassio;
  • 92 mg di calcio;
  • 42 mg di magnesio;
  • 1,6 mg di ferro;
  • 3 mg di sodio.

Inoltre contengono:

  • 0 mg di colesterolo;
  • 0,7 g di lipidi;
  • 3,3 g di proteine;
  • 1,9 g di zucchero;
  • 2,5 g di fibre.

L’erba cipollina è davvero portentosa: per via della presenza di principi attivi come l’acido glicolico e flavonoidi ha un potere antiossidante; per la presenza delle fibre, è un lassativo naturale, aiuta a combattere la stitichezza e a permettere il perfetto funzionamento dell’intestino; ha proprietà depurative e diuretiche; fa anche bene al cuore perché stimola la circolazione sanguigna e grazie alla presenza di allicina aiuta ad abbassare il colesterolo ma anche a tenere a bada la pressione alta.

Contribuisce a far aumentare l’appetito proprio per la sua attività di stimolazione di produzione di succhi gastrici. È consigliata anche per le donne in gravidanza poiché è ricca di acido folico, molto importante per la buona formazione del feto.

Ha una funzione antiossidante, aiutando a contrastare i radicali liberi e l’invecchiamento cellulare: proprio per questo motivo pare che abbia delle proprietà antitumorali (secondo alcuni studi, assumere erba cipollina serve a prevenire alcuni tipi di tumori come quello della bocca e dei polmoni).

Può essere sfregata per curare delle ferite superficiali, alcune forme di acne o per combattere la cellulite. Grazie alla presenza di vitamina K, aiuta a proteggere le ossa. Infine per molti è anche un afrodisiaco.

Controindicazioni dell’erbetta cipollina

Poiché stimola la produzione di succhi gastrici, è bene che non assumano l’erba cipollina le persone che abbiano problemi di ulcera, gastrite o acidità di stomaco.  Inoltre è sconsigliata la sua assunzione anche per chi soffre di reflusso gastroesofageo e di colite. I pazienti che, invece, assumono farmaci o integratori possono inserirla nella loro dieta senza problemi poiché non si sono riscontrati problemi di interazione con questi farmaci.

Come coltivare l’erbetta cipollina

Avere a disposizione dell’erba cipollina fresca è sempre un’ottima soluzione per poter beneficiare al meglio delle sue proprietà. È una pianta annuale che non ha bisogno di tante cure e che si sviluppa sotto forma di cespugli che possono raggiungere i 25 centimetri di altezza.

Occorre procurarsi dei semi e un vaso che va ricoperto di ghiaia (per drenare l’acqua, ma attenzione ad evitare i pericolosi ristagni), cocci e argilla e che poi va ricoperto di terreno e compost.

D’estate la pianta di erba cipollina può stare tranquillamente all’aperto mentre d’inverno è bene tenerla al caldo: in ogni caso bisogna lasciarla esposta alla luce e innaffiarla con una certa frequenza, soprattutto in estate (almeno una volta al giorno) e ricordarsi di lasciare il terreno sempre ben umido.

Se si ha a disposizione una pianta, tagliare l’erba subito prima di utilizzarla (così se ne preserverà il suo aroma e sapore). L’erba cipollina della pianta può essere conservata in congelatore mentre quella acquistata può essere conservata in frigo, avvolta in carta assorbente umida e in un contenitore.

Condividi articolo
  • 3
  •  
  •  
  •  
    3
    Shares

About Author

Redazione web

Anche le nostre piccole scelte quotidiane hanno un impatto ambientale non indifferente. Dal 2011 cerchiamo di diffondere idee e consigli per uno stile di vita più naturale, nel rispetto dell'ambiente e di chi lo vive.

Loading Facebook Comments ...

Leave A Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.