Piantare tulipani: Ecco le migliori tecniche

0

Tutti gli amanti della natura e con la passione per la coltivazione delle piante tengono particolarmente al loro giardino e per renderlo il più appetibile la scelta di piantare fiori è una delle più apprezzate.

Tra i vari fiori che possono essere piantati in un giardino riscuotono un grande successo i tulipani, che permettono di avere un giardino coloratissimo.

Le caratteristiche del tulipano

Il tulipano è una pianta bulbosa appartiene al genere Tulipa, facente parte della famiglia delle Liliaceae ed è caratterizzato dalla grande varietà di colori ed è perfetto per adornare i giardini.

Viene coltivato soprattutto nei Paesi Bassi, l’Olanda è il principale esportatore di tulipani al mondo, ad Amsterdam è presente anche il Bloemarkt il mercato dei fiori più grandi del mondo ed è il simbolo del paese, tanto che il 1 maggio in Olanda è la festa dei tulipani.

Nonostante sia il simbolo dell’Olanda la pianta di tulipano si sviluppa nell’Europa Meridionale e in zone dell’Asia come l’Anatolia e l’Iran e in zone della Cina in modo particolare nelle catene montuose del Tien Shan.

La pianta di tulipano presenta un bulbo centrale sotterraneo dal quale nasce poi uno stelo verde da dove nasce un solo fiore per volta.

La forma del tulipano ricorda quello di una coppa con tre petali e tre sepali, mentre il suo nome deriva dalla parola “dulband” che significa turbante e il fiore ricorda questa particolare forma.

Esistono oggi moltissime specie di tulipani che vengono classificate in una speciale classifica dove sono raccolte tutte le 15 specie che si differenziano per il colore e l’altezza.

 La coltivazione dei tulipani

Il periodo migliore in cui vengono piantati i tulipani è in autunno, quando la temperatura è meno mite e questo permette al fiore di sbocciare più velocemente, mentre d’estate visto l’eccessivo caldo il fiore ha molte difficoltà nel fiorire.

Prima di piantare i tulipani è importante concimare il terreno con dei fertilizzanti che servono ad aiutare i bulbi dei tulipani a fiorire.

Il tulipano è un fiore che vuole essere piantato dove c’è il sole, necessario per la sua fioritura che avviene solitamente in primavera tra la fine di marzo e l’inizio d’aprile, quando non abbiamo un caldo eccessivo, mentre c’è un aumento delle ore di sole.

Tra le cose più importanti da sapere per chi vuole coltivare tulipani c’è il fatto che questi oltre che essere piantati in terra possono essere messi anche all’interno del vaso.

Per chi pianta i tulipani all’interno del giardino è fondamentale lavorare su un terreno ben drenato, questo per prima cosa va arricchito con del compost organico e reso il più morbido possibile aggiungendo il concime o la sabbia di fiume e dopo procedere con un’ampia vangatura.

Una  volta lavorato il terreno arriva il momento di piantare i tulipani, per prima cosa vanno interrati i bulbi a una profondità di almeno 10 cm, infatti l’impianto deve essere 3 volte il diametro del bulbo e questa sia attesta solitamente sui 10 cm.

Ogni tulipano deve rispettare la distanza dall’altro, questo si attesta intorno ai 10- 12 cm e il bulbo deve essere piantato con la punta verso l’alto.

Una volta piantato il bulbo questo va coperto ed è fondamentale innaffiare di continuo il terreno quando questo è asciutto.

Questa pianta è caratterizzata dalla grande varietà di colori permette di creare all’interno del giardino una piccola aiuola privata.

La manutenzione e la cura dei tulipani

Il tulipani si può dire fiorito quando le sue foglie sono completamente essiccate, quando accade ciò quindi le foglie vanno staccate e la pianta va quindi lasciata a riposo per tutto l’inverno prima della fioritura che arriva a primavera.

Il tulipano a differenza di altri fiori non ha bisogno di essere potata, l’unico servizio che va fatto è quello che riguarda i fiori per un qualsiasi motivo si sono rovinati o sono appassiti, questi vanno tolti con cura per evitare di andare a estirpare i fiori che sono sani.

Nel processo di manutenzione dei fiori rientra anche l’innaffiamento del tulipano, anche qui bisogna stare attenti a non esagerare per non rischiare eventuali ristagni che possono far marcire il bulbo.

Come tutte le piante anche i tulipani possono essere colpiti dalle malattie, tra queste la peggiore è sicuramente la muffa, chiamata anche “Botyris Tulipae”, che se non viene presa in tempo può portare alla morte della pianta.

Altre malattie che colpiscono i tulipani sono i funghi o la ruggine foliare, che possono essere prevenute attraverso l’uso di trattamenti preventivi da applicare sui bulbi e sulle piante.

Un altro grosso problema per i tulipani sono gli attacchi da parte degli insetti come ad esempio i millepiedi, gli acari e le lumache; per evitare questi attacchi è consigliabile usare gli insetticidi facendo molta attenzione a eventuali danni collaterali.

Tra le caratteristiche principali del tulipano troviamo il fatto che questa pianta dopo due tre anni il bulbo fa meno fiori e quindi in questo caso la cosa migliore da fare è quella di togliere la pianta e i suoi bulbi e installarli di nuovi.

 La varietà di tulipani

In natura sono presenti una grande varietà tulipani e questi sono stati classificati in base alla forma e al colore:

Vediamo le principali tipologie di tulipani:

  • Duca di Tholl: sono la varietà di tulipani più precoce
  • Darwin: sono la qualità più pregiata del fiore e sono indicati soprattutto per la decorazione dei giardini
  • Breeder: questi sono caratterizzati dal fatto che presentano dei fiori più grandi rispetto alla media
  • Rembrandt: sono i tipici tulipani olandesi che si caratterizzano per avere delle striature sui petali e sono perfetti come ornamento.
  • Fosteriana: sono degli speciali tulipani selvatici che si trovano nelle zone montuose dell’Asia e che si caratterizzano per essere dei fiori enormi e sono conosciuti anche come Tulipani Imperatore
  • Greiggi: nascono in Turkestan ed hanno una forma simile a una tazza e sono molto corti e anche e presentano delle piccole macchie sulle foglie.

About Author

Redazione web

Anche le nostre piccole scelte quotidiane hanno un impatto ambientale non indifferente. Dal 2011 cerchiamo di diffondere idee e consigli per uno stile di vita più naturale, nel rispetto dell'ambiente e di chi lo vive.

Loading Facebook Comments ...

Leave A Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.