Mango, proprietà e benefici: fa dimagrire?

0

Il mango è un frutto dalle tante proprietà. I benefici che è in grado di apportare all’organismo sono differenti. Fra i vantaggi di questo frutto anche il fatto che fa dimagrire. È stato infatti dimostrato che aiuta a liberarsi dai chili in eccesso, favorendo la capacità del corpo di bruciare i grassi. Il frutto tropicale del mango, rinomato anche per le sue presunte capacità afrodisiache, non contiene molte calorie, ma è davvero abbondante in termini di valori nutrizionali. Soprattutto contiene acqua e fibre e si caratterizza per essere una fonte importante di vitamina A, betacarotene e sali minerali, fra i quali il potassio, il fosforo e il calcio.

Proprietà del mango

Il frutto esotico del mango, fra le sue proprietà, vanta anche la capacità di purificare l’organismo. Infatti è ricco di polifenoli, che sono degli antiossidanti in grado di combattere i radicali liberi, principali responsabili dell’invecchiamento cellulare. Fa bene alla prostata, grazie al lupeolo, una molecola che possiede proprietà antinfiammatorie e antitumorali.

È un lassativo, infatti il suo consumo è particolarmente importante per chi soffre di stipsi. Il mango è ricco di fibre, per questo favorisce il transito intestinale, grazie anche all’apporto di acqua. Si rivela importante per la vista, in quanto è ricco di vitamina e di betacarotene. In particolare la vitamina A è un componente fondamentale delle strutture della retina.

Grazie alla presenza di enzimi, il frutto si rivela particolarmente utile per favorire la digestione. Ma non dimentichiamo le proprietà cosmetiche del mango, che riesce a far diventare la pelle luminosa e giovane. È utile per avere unghie sane e capelli più forti. La sua polpa può essere frullata per mettere a punto una maschera per il viso. Gli antiossidanti contenuti nel frutto aiutano la pelle a liberarsi dalle impurità e a diventare più luminosa.

Il mango tra la frutta che fa dimagrire

Una ricerca compiuta dalla University of Queensland in Australia ha messo in evidenza che in particolare la buccia del mango è importante per favorire l’eliminazione dei grassi e quindi per determinare la perdita di peso. Gli scienziati hanno riscontrato che le sostanze contenute nella buccia del mango prevengono la formazione delle cellule di grasso.

Sarebbero due fitocomposti ad impedire la riproduzione delle cellule che formano il tessuto adiposo, con un effetto finale che si caratterizza come dimagrante.

Come si mangia il mango

La pianta di mango produce dei frutti dal sapore delizioso. La loro forma è ovale, con una polpa gialla, mentre la buccia va dal giallo al rosso, in base alla varietà. Il mango può essere consumato come frutto fresco oppure può essere aggiunto a delle insalate o addirittura utilizzato per preparare dei dolci.

È importante consumare il frutto maturo. Per controllare se è adatto al consumo, basta prenderlo tra le dita e, se si schiaccia leggermente, significa che si può mangiare.

Per conservalo adeguatamente, bisognerebbe tenerlo a temperatura ambiente ed evitare di metterlo in frigo. Se viene tagliato, possiamo conservarlo nel frigorifero in un contenitore ermetico oppure avvolto nella pellicola da cucina.

Col mango possono essere preparate anche delle ottime macedonie oppure dei frullati. Inoltre possiamo essiccarlo, per averlo sempre a disposizione ogni volta che ne abbiamo voglia.

Mango: controindicazioni

Il mango non andrebbe consumato se si soffre di diabete. Se consumato nella quantità di circa 80-90 grammi, non comporta un innalzamento della glicemia. Tuttavia bisogna stare attenti a non eccedere. Non bisogna nemmeno consumarlo quotidianamente in quantità abbondante, perché può provocare la comparsa di diarrea e a volte anche della colite.

Il modo migliore per mangiare il mango è quello di inserirlo all’interno di una dieta sana e varia, basata sul consumo di verdure e frutta di diverso tipo, portando avanti uno stile di vita che comporta anche la pratica di una regolare attività fisica.

About Author

Gianni Rini

Laureato in Gestione dei servizi per la ricettività, si occupa da tempo di scrittura per il web. Dopo una formazione incentrata sulla psicologia e sulla pedagogia, ha preferito dedicarsi al settore dell’editoria online. Ha collaborato con diverse testate giornalistiche locali cartacee e sulla rete, studia le tecniche per il posizionamento sui motori di ricerca.

Loading Facebook Comments ...

Leave A Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.