Farina manitoba: Vantaggi e svantaggi della farina Americana

0

La farina manitoba, anche conosciuta con il nome di “farina americana” è la farina ottenuta da un cereale coltivato in Canada e nell’America settentrionale; una varietà rustica, molto resistente al freddo e di elevato pregio. La farina Manitoba è ricca di proteine glutinose (glutine) e per questo può vantare interessanti proprietà che si rendono utili in cucina, soprattutto per le ricette che richiedono un impasto morbido e gonfio. Scopriamo questa farina e analizziamone i vantaggi e gli svantaggi.

Da dove proviene la farina Manitoba?

La farina di manitoba si ricava dal grano Triticum Aestivum, coltivato in Canada e nell’America settentrionale. Si tratta di un grano che riesce a resistere molto bene alle basse temperature grazie al fatto di essere molto proteico. Tuttavia, attualmente in commercio si trovano farine con la dicitura Manitoba, ma che non provengono dai paesi sopra citati (alcune sono anche prodotte in Italia). Questo perché con la dicitura Manitoba è consentito chiamare anche altre farine che hanno le stesse caratteristiche, ovvero le farine cosiddette “forti”.

Cosa sono le farine forti?

Esistono farine più o meno adatte alla panificazione: vengono chiamate farine forti e farine deboli. Ma cosa significa? Il fattore che più incide ad una buona lievitazione è la capacità dell’impasto di formare la maglia glutinica, ( la rete magica che fa sollevare gli impasti) ovvero quella struttura che conferisce al pane il gonfiore. Si indica una farina forte una farina di frumento bianca raffinata (0 o 00, 2) capace di formare glutine. Sono le farine di grano, sia duro che tenero e anche integrali, ad essere quelle con maggior forza.

Una farina debole è invece una farina con poca forza lievitante, poiché non genera glutine. Le farine deboli sono quelle di avena, grano saraceno, miglio, segale, riso.

La forza di una farina si indica con la dicitura “W”. Questo simbolo indica la capacità della farina di resistere alle lunghe lievitazioni, agli stress meccanici e all’indebolimento a cui i grassi e gli zuccheri sottopongono il glutine.

Vantaggi della farina Manitoba

Come abbiamo detto, si tratta di una farina con alta percentuale glutine e dunque perfetta per attivare una lievitazione ottimale dei differenti tipi di impasti.

Utilizzando, ad esempio, la farina manitoba per preparare il pane fatto in casa, otterremo un prodotto alto, spugnoso, caratterizzato dalle tipiche bolle dei delle preparazioni ben lievitate. Questa farina è adatta a chi non ha particolare esperienza con lievitazioni e prodotti da forno, in quanto consente di ottenere un buon risultato finale, senza possedere competenza particolari.

Svantaggi della farina Manitoba

Il fatto che sia così ricca di glutine è uno svantaggio a livello di salute. Molto più indicato e consigliabile è scegliere farine di cereali differenti e variare le ricette il più possibile. In pratica è bene alternare giorni in cui mangiamo glutine con giorni in cui utilizziamo prodotti privi di glutine.

Si tratta inoltre di una farina super raffinata, ovvero venduta tipicamente nella variante 00, e in alcuni casi 0. Così come viene sconsigliato l’uso della farina 00 perché troppo raffinata, altrettanto deve essere fatto con la manitoba, dato che il processo di raffinazione è praticamente identico. Ricordiamo che a livello nutrizionale più una farina è raffinata più perde preziosi nutrienti che sono essenziali per la nostra salute.

immagine farina manitoba via shutterstock

About Author

Redazione web

Anche le nostre piccole scelte quotidiane hanno un impatto ambientale non indifferente. Dal 2011 cerchiamo di diffondere idee e consigli per uno stile di vita più naturale, nel rispetto dell'ambiente e di chi lo vive.

Loading Facebook Comments ...

Leave A Reply