Pilates: storia, a cosa serve e chi può praticarlo

0

Il pilates è un metodo di allenamento sempre più apprezzato nelle palestre e nei centri di riabilitazione, che insegna a prendere coscienza del proprio corpo, per rafforzarlo, correggere la postura e migliorare la fluidità e la precisione dei movimenti. Nel fare gli esercizi di pilates, si lavora molto sulla respirazione e ci sono circa cinquecento movimenti differenti. L’inventore di questa disciplina, Joseph Pilates, sosteneva che: “In dieci lezioni sentirai la differenza, in venti lezioni vedrai la differenza, in trenta lezioni avrai un corpo nuovo”.

La storia e l’inventore del pilates

Lo praticano molte star, sportivi e personaggi famosi come Gwyneth Paltrow, Pippa Middleton, Madonna, David Beckham, Hugh Grant, Jennifer Love Hewitt, Sharon Stone, Tina Turner e Jennifer Aniston  ma il pilates non è solo una moda dei vip. Si tratta di un’attività sportiva nata nel 1926 e che ha dimostrato nel tempo la sua validità e la sua efficacia nel mondo della danza, dell’educazione sportiva e dello fisioterapia.

L’inventore de pilates è Joseph Hubertus Pilates, nato in Germania nel 1880. Da piccolo era un bimbo fragile, malaticcio e asmatico e in età adulta si applicò intensamente allo studio di discipline come lo yoga e le arti marziali, fino a formulare, fondendo i migliori aspetti delle discipline fisiche occidentali con quelli delle tecniche orientali, un sistema innovativo che funzionava molto bene sul suo corpo. Si trattava di una ginnastica che insegna ad assumere una corretta postura e a dare maggiore armonia e fluidità nei movimenti.

joseph pilates

L’obiettivo di Joseph era quello di rendere le persone consapevoli di se stesse, del proprio corpo e della propria mente per unirli in una singola, dinamica e funzionale entità.

Pilates a cosa serve

Questo metodo di allenamento ha lo scopo di rafforzare il corpo, tramite moviemtni lenti, senza aumentare eccessivamente la massa muscolare. Accompagnato dalla consapevolezza del respiro, punta a sviluppare fluidità e precisione dei movimenti, di migliorare o correggere la postura con un lavoro centrato sulle regioni addominale e dorsale.

In questo modo l’attività fisica permette di acquisire una maggiore consapevolezza del proprio corpo e dei movimenti che si compiono.

I principi del metodo Pilates:

  1. Concentrazione: Grande attenzione nell’eseguire gli esercizi, ad ogni singolo movimento e a tutti gli aspetti del corpo;
  2. Respirazione: Respirazione fluida coordinata con i movimenti;
  3. Controllo: Controllo assoluto del corpo. Del moviemento, della postura, della posizione della testa, degli arti, del bacino e delle dita dei piedi;
  4. Stabilizzazione del baricentro: Stabilizzazione del baricentro attraverso un lavoro ed esercizi particolari nelle regione addominale, lombare e dorsale. Rafforzamento del “centro del corpo;
  5. Fluidità dei movimenti: Sviluppare fluidità e controllo dei movimenti per ottenere armonia;
  6. Precisione: Esecuzione molto precisa dei movimenti tramite il controllo per migliorare il bilanciamento del tono muscolare;

Chi può praticarlo

Il pilates è adatto a chiunque:

Sportivi e atleti: Un’ottima base per eccellere nella propria attività sportiva specifica, qualunque sia. Adatto ad essere integrato nella preparazione fisica/atletica e indicato per chi pratica uno sport asimmetrico come pallavolo o tennis;

Uomini: Permette di tonificare la zona che va dalle spalle fino alle anche, ma anche di guadagnare maggiore flessibilità e dinamicità muscolare, fattori che aiutano ad affrontare meglio le attività della vita quotidiana;

Donne: Pilates fa dimagrire! Aiuta ad ottenere un corpo snello ed in forma. Tonifica addominali, gambe e glutei che sono i muscoli delle zone femminili più critiche;

Pilates in gravidanza: Praticare sport durante la gravidanza aiuta non solo il corpo ad affrontare i cambiamenti che avverrano durante i nove mesi, ma anche la mente a superare paure, stress e gli effetti dei processi ormonali;

Giovani e anziani: Aiuta a correggere la postura. Nei giovani, è indicato per prevenire e correggere eventuali problematiche della colonna vertebrale. Pilates è indicato per la scoliosi e mal di schiena.

Chiunque voglia dimagrire: Nonostante abbia un ritmo piuttosto tranquillo, il pilates richiede molta attività muscolare, questo fa si che l’organismo bruci i grassi per mantenere l’attività muscolare;

Chiunque abbia necessità di terapie riabilitative: Efficace in campo ortopedico nella riabilitazione posturale e funzionale e nella riabilitazione post-operatoria (ernie, legamenti);

Pilates benefici

Il metodo offre numerosi benefici:

  1. Migliora la forza ed il tono muscolare senza aumentare troppo la massa muscolare;
  2. Migliora la postura;
  3. Conferisce un ventre piatto;
  4. Migliora la fluidità dei movimenti;
  5. Diminuisce l’incidenza del mal di schiena, perché tende a rafforzare molto i muscoli nella parte centrale del corpo;
  6. Contribuisce a dare sicurezza si sé e a diminuire lo stress;
  7. Nel bambino aiuta a correggere atteggiamenti posturali scorretti (cifosi, lordosi, ecc.);

Come si pratica il pilates

Il pilates è costituito da un’ampia gamma di esercizi, circa 500, da svolgere sia a corpo libero che con l’aiuto di macchinari come sbarre, maniglie, elastici, che servono a contrapporre forza o ad accompagnare il movimento. Il programma di allenamento è basato sulle esigenze della persona. Nel rispetto dei principi del pilates, ogni esercizio viene ripetuto poche volte ma deve essere eseguito lentamente e con grande precisione.

Pilates esercizi

Esercizi pilates per approcciarsi a questo metodo, da fare a casa in 10 minuti. Ecco una lezione completa in italiano (per principianti) che serve per dimagrire, rassodare e migliorare flessibilità e salute senza attrezzi.

About Author

Redazione web

Anche le nostre piccole scelte quotidiane hanno un impatto ambientale non indifferente. Dal 2011 cerchiamo di diffondere idee e consigli per uno stile di vita più naturale, nel rispetto dell'ambiente e di chi lo vive.

Loading Facebook Comments ...

Leave A Reply