Verruca: perché viene, contagio e rimedi naturali efficaci

0

Tutti almeno una volta nella vita abbiamo preso una verruca. Si tratta infatti di disturbo piuttosto frequente con il quale la gran parte delle persone ha avuto a che fare. Sono causate da virus, sono contagiose e molto comuni: possono colpire chiunque, ma sono più soggetti i bambini e i ragazzi in giovane età.

Le verruche comuni si manifestano soprattutto su mani, dita, viso, piante dei piedi, contorno ungueale e a livello genitalesono e sono causate da un’infezione virale dovuta ad alcuni ceppi dell’HPV, il virus del Papilloma umano.

I tipi di verruca

Si possono distinguere diverse tipologie di verruche:

  • verruche comuni o volgari (dette anche porri);
  • verruche piane (dette anche giovanili); più piccole e numerose, compaiono principalmente sul dorso delle mani e sul viso; sono piccole, spesso asintomatiche e possono essere difficili da riconoscere;
  • verruche plantari, che si presentano sulla pianta del piede;
  • verruche ano-genitali o condilomi.

Tra questi quattro tipi di verruche, la più diffusa è la verruca volgare, chiamata anche porro.

La verruca comune (porro)

Questo tipo di verruca, come abbiamo detto, è la più diffusa in assoluto. E’ caratterizzata da superficie irregolare, grandezza variabile e forma rotondeggiante e si presentano principalmente sul dorso delle mani e delle dita e nel contorno ungueale. Più raramente si manifestano sul palmo delle mani, sui gomiti e sulle ginocchia. Possono provocare dolore solo se sottoposte a pressione.

Perchè vengono le verruche comuni

La causa sono alcuni ceppi di HPV, Papilloma Virus Umano. Il contagio avviene mediante contatto diretto con le verruche altrui o con le proprie verruche. I fattori che facilitano il contagio sono l’uso promiscuo di asciugamani, ciabatte, accappatoi e di oggetti per la cura delle unghie.

Come prevenire le verruche comuni

Anche se scompaiono, le verruche hanno un alto rischio di recidiva. E’ quindi opportuno mettere in atto una serie di accortezze, volte alla riduzione della possibilità di contagio. I consigli per evitare di prendere la verruca:

  • Evitate il contatto diretto con le verruche altrui;
  • Curate molto bene la salute della vostra pelle, sopratutto se frequentate luoghi comuni come piscine o palestre. Una pelle sana, bene idratata e priva di ferite è più resistente all’attacco virale;
  • Non condividete oggetti personali come ciabatte, accappatoi, tagliaunghie e asciugamani;
  • Evitare di camminare scalzi soprattutto in luoghi pubblici (sui bordi delle piscine, negli spogliatoi delle piscine e delle palestre, nelle docce comuni);
  • Una volta contratta l’infezione bisogna evitare di grattare e possibilmente anche solo di toccare le verruche per non diffondere il virus;

Dove si prende la verruca

Verruca piede: La frequentazione a piedi nudi di ambienti quali  piscine e spogliatoi di palestre dove l’umidità favorisce la macerazione della pelle rende più facile l’attecchimento delle verruche.

Rimedi naturali per eliminare le verruche

Fino agli anni 90 era piuttosto comune rimuovere chirurgicamente le verruche presenti nelle zone più antiestetiche del corpo. Col passare del tempo, questa tecnica è stata abbandonata, in quanto lascia evidenti ciccatrici e rimane ben propabile la loro ricomparsa. La rimozione chirurgica è stata sostituita dalla crioterapia (congelamento dell’area affetta tramite azoto liquido), e dal laser (bruciatura della verruca).

Esistono però anche dei rimedi naturali efficaci per rimuovere la verruca.

1. Limone

Il succo di limone ha proprietà antisettiche e antivirali che possono aiutare rimuovere le verruche. Applicate il succo di limone sulla zona interessata più volte al giorno e siate costanti per ottenere migliori risultati.

2. Bicarbonato di sodio

Anche le proprietà del bicarbonato di sodio possono aiutarci a rimuovere le verruche in modo naturale. In questo caso l’ideale è mescolarlo con un po’ di aceto bianco e applicarlo direttamente sulla zona interessata.

3. Tea tree oil

Il tea tree oil è un prodotto che viene utilizzato per diversi scopi terapeutici, incluso il trattamento delle verruche. In questo caso è consigliabile applicare il tea tree oil diluito direttamente sulla zona interessata, più volte al giorno.

4. Patata

Prendi una fettina di patata e strofinala sulla verruca una o due volte al giorno.

5. Vitamina E

I preparati oleosi a base di vitamina E sarebbero in grado di portare alla morte della verruca se utilizzati localmente.

6. Argilla

L’argilloterapia consiglia di fare impacchi giornalieri locali di almeno un’ora a base di argilla con l’aggiunta di un pochino di cloruro di magnesio.

7. Olio di ricino

Le proprietà dell’olio di ricino possono aiutarci a rimuovere le verruche della pelle persino in meno di 4 settimane. Mescolate del bicarbonato di sodio con dell’olio di ricino per formare un impasto appiccicoso. Applicatelo direttamente sulla zona interessata e coprite con una benda.

Cosa non fare per rimuovre la verruca

Se dopo aver provato con costanza questi rimedi naturali, la verruca non regredisce e non scompare, chiedete consiglio al vostro medico di fiducia.

L’importante è di non cercare di rimuovere la verruca da soli tagliandola, bruciandola, bucandola, strappandola o con metodi simili. Potreste peggiorare la situazione e crearvi delle inutili lesioni.

About Author

Redazione web

Anche le nostre piccole scelte quotidiane hanno un impatto ambientale non indifferente. Dal 2011 cerchiamo di diffondere idee e consigli per uno stile di vita più naturale, nel rispetto dell’ambiente e di chi lo vive.

Loading Facebook Comments ...

Leave A Reply