Come risparmiare energia elettrica con 14 utili consigli

0

Sapere come risparmiare energia elettrica in casa ci permette non solo di risparmiare denaro, ma anche di diminuire l’impatto ambientale.

Siamo abituati a pensare che risparmiare vuole per forza dire rinunciare a qualcosa. Non in questo caso. E’ infatti possibile ridurre il consumo di energia, con dei piccoli accorgimenti, senza rinunciare davvero a nulla.

Risparmio energia: Come iniziare

Se vuoi sapere come risparmiare energia elettrica in casa, la prima cosa che devi fare è scoprire quanta energia consumi attualmente. In bolletta, questa è espressa in KWh, ovvero Kilo Watt ogni ora. Il prezzo è circa 0,16 euro ogni KWh consumato. La cifra che paghiamo è quindi in funzione di questo calcolo.

Se volete fare un primo confronto di massima, per capire se avete una bolletta nella media, sappiate che, secondo un’analisi dell’eERG, gruppo di ricerca negli usi finali dell’energia, una famiglia di tre persone consuma circa 3200 kWh all’anno, che si traducono in 42 € al mese, a cui aggiungere oneri, imposte e tasse.

Sei sicuro che il tuo contratto sia quello adatto per te?

Il mercato elettrico è libero in Italia dal 2007, e quindi siamo liberi di trovare le tariffe che siano più adatte alle nostre esigenze. Finora però soltanto il 20% circa degli utenti sono passati al mercato libero. Magari per svogliatezza o per mancanza di tempo.

Risparmio energetico casa cambiando operatore: Se avete delle tariffe obsolete, con tutta probabilità non saranno più quelle più adatte per voi. Ci sono tariffe adatte per ogni tipo di famiglia. Per chi vive la casa di giorno, o di notte, per chi è in casa il week end, per chi invece è sempre fuori. Utilizza un servizio di comparazione prezzi online per trovare la tariffa più adatta a te. In questo modo riuscirai a ridurre il preso della tua bolletta. Grazie alle nuove proposte commerciali delle società, una famiglia di 5 persone può risparmiare circa 100 euro sulla bolletta luce.

Come risparmiare energia elettrica? Ecco 14 utili consigli

Quanto posso risparmiare con questi comportamenti per risparmiare energia? Attraverso questi consigli puoi risparmiare oltre il 30% sulla tua bolletta luce.

  1. Sostituite la lampadine di casa: Sostituite le lampadine di casa con quelle a led a basso consumo. Costano un po’ di più ma il risparmio è assicurato. approfittate delle offerte dei grandi magazzini, come Leroy Merlin o Bricoman, per fare la sostituzione integrale delle vostre lampadine.
  2. Sostituite gli elettrodomestici obsoleti: Se avete elettrodomestici obsoleti, sappiate che consumano il doppio della corrente rispetto a quelli moderni di classe energetica A. Controllate quindi lavatrici, lavastoviglie, forni o frigoriferi.
  3. Scollegate gli apparecchi che non usate mai: Anche se non li usate, assorbono corrente di stand-by. Eliminate quindi apparecchi tipo bollitori elettrici, telefoni cordless, decoder, sveglie, alimentatori, macchine del caffè, stampanti e vecchi orologi.
  4. Spegnete il modem/router quando non lo utilizzate: Il wi-fi in casa è comodo, ma di notte potete anche spegnere il modem se non lo usate. Secondo uno studio della WWF, il modem si trova tra gli apparecchi i quali consumi in stand by sono più alti.
  5. Niente stand-by! Togliete la spina quando non li utilizzate: Spegnete totalmente gli elettrodomestici o togliete la spina. Anche se non li usi, rimanendo collegati alla rete elettrica, continueranno a consumare corrente. Gli elettrodomestici in stand by consumano in media 450 Kwh all’anno per ogni abitazione.  Un’antenna satellitare ne consuma 14Watt, un lettore cd 11.
  6. Lavatrice e lavastoviglie sempre a pieno carico: Anche se avete la funzione di mezzo carico, è meglio utilizzarli sempre a carico pieno e a basse temperature.  Potete raggiungere il bianco assoluto anche senza fare lavaggi a 90°, ma utilizzando prodotti naturali come il percarbonato di sodio.
  7. Consumate l’elettricità quando costa di meno: Se avete una tariffa bioraria, attivate gli elettrodomestici ad alto consumo tra le 19 e le 07 del mattino, nel weekend e nei giorni festivi.
  8. Spegnete la luce che non state utilizzando: Il consiglio più banale in assoluto, ma tutti noi spesso vaghiamo per casa dimenticando luci accese qua e là.
  9. Spegnete il forno prima della cottura: Il forno elettrico consuma molta corrente. Metti il timer qualche minuto prima del termine della cottura. Il forno, anche se sarà spento, manterrà la temperatura e consentirà al cibo di ultimare la cottura correttamente.
  10. Controllate le dispersioni elettriche: Se la vostra bolletta ogni mese è sempre molto alta e non trovate spiegazione a quelle folli cifre, controllate che in casa non ci siano dispersioni di elettricità. Le maggiori dispersioni elettriche possono essere causate da uno scaldabagno molto datato, da una lavatrice obsoleta così come da un forno elettrico mal collegato. Se hai dei dubbi su quale elettrodomestico abbia dei consumi anomali, leggi la guida su come calcolare i consumi elettrici.
  11. Stirate il meno possibile: Il ferro da stiro consuma moltissima energia. Usalo il meno possibile e spegnilo subito dopo aver terminato di utilizzarlo.
  12. Attenti al frigorifero: Prima cosa, lasciate sempre raffreddare completamente gli alimenti cotti prima di riporli nel frigorifero. Seconda cosa, quando scongelate dei cibi, passateli sempre prima dal frigorifero, una volta rimossi dal freezer. Terzo trucco, quando mettete via la spesa, non tenete il frigorifero aperto un quarto d’ora. Svuotate i sacchetti della spesa sul tavolo. Preparate tutti gli alimenti da mettere in frigo. Apritelo una volta sola e stoccate in maniera ordinata i cibi. Ultima cosa, spostate il frigorifero e il congelatore a 20 cm di distanza dal muro e impostate il termostato su temperature intermedie.
  13. Installate degli interruttori con timer nei locali che usate poco: Installate degli interruttori a tempo in garage, cantina, giardino o ripostigli esterni all’abitazione.
  14. Installate un varialuce in salotto: Spesso abbiamo la luce accesa in salotto, ma in realtà in alcuni momenti l’ambiente è fin troppo luminoso, esempio alla sera quando ci stiamo rilassando. Procuratevi un varialuce, in modo da regolare l’intensità della luce. Eviterete di sprecare energia inutilmente.

immagine risparmi energetica casa via shutterstock

About Author

Redazione web

Anche le nostre piccole scelte quotidiane hanno un impatto ambientale non indifferente. Dal 2011 cerchiamo di diffondere idee e consigli per uno stile di vita più naturale, nel rispetto dell'ambiente e di chi lo vive.

Loading Facebook Comments ...

Leave A Reply