Acido citrico, l’anticalcare naturale: usi e dove si compra

0

Che cos’è l’acido citrico

L’acido citrico è un potente anticalcare naturale che si presta per molti tipi di pulizie. Diluito in acqua può essere utilizzato come anticalcare naturale per wc e superfici dure, sgrassatore per fughe di piastrelle, ammorbidente per bucato, disincrostante per lavastoviglie e macchine del caffè, brillantante per lavastoviglie, pulizia dei vetri e disgorgante per gli scarichi intasati.

Imparare a conoscere e utilizzare l’acido citrico per le pulizie di casa, vi permetterà di eliminare dal vostro armadietto dei detersivi una grande quantità di detergenti specifici.

L’acido citrico, chiamato anche nel settore alimentare correttore di acidità E330, non è una sostanza chimica, ma un composto presente naturalmente negli agrumi che viene estratto e venduto sotto forma di polvere o granuli. E’ uno degli acidi più diffusi negli organismi vegetali, che si ricava dal succo di limone o di arancia. E’ quindi considerato un prodotto totalmente naturale.

Potrete imbattervi in tre tipi differenti di acido citrico, l’anidro, il monoidrato e il tetraidrato. Si tratta dello stesso prodotto in diverse concentrazioni. Anidro significa senza molecole d’acqua, è il più concentrato e puro di tutti. A seguire il monoidrato ed il tetraidrato, il meno puro dei tre.

Dove si compra l’acido citrico

E’ possibile acquistare l’acido citrico online, in farmacia, nei negozi bio e in alcuni di quelli specializzati per le pulizie.

Acido citrico usi e dosi

Le dosi che consigliamo per le varie applicazioni, si riferiscono all’utilizzo di acido citrico puro, quindi quello anidro. Ad ogni modo, sul retro della confezione che comprate sono sempre riportate le dosi consigliate. Ricordati di non utilizzare questo anticalcare naturale sulle superfici sulle quali è sconsigliato l’uso di sostanze acide, come marmo, pietra, legno e cotto.

Eliminare il calcare della lavatrice

Per eliminare il calcare in maniera efficace e senza inquinare vediamo come usare l’acido citrico, l’anticalcare naturale.

  • Versare 180/250 gr di acido citrico in 1 litro d’acqua (soluzione al 18-25%);
  • Versare la soluzione direttamente nel cestello vuoto della lavatrice;
  • Effettuare un lavaggio con programma ad alta temperatura;

Se vuoi allungare la vita della tua lavatrice, ripeti questa operazione una volta al mese.

Ammorbidente per lavatrice

L’ammorbidente per lavatrice inquina, è molto costoso e fa male alla pelle. Sempre più persone stanno facendo a meno dell’ammorbidente della grande distribuzione, preferendo delle alternative naturali. Anche nei supermercati si iniziano a trovare dei prodotti efficaci a basso impatto ambientale. Bisogna però imparare a sceglierli, leggendo l’etichetta.

Preparate questa soluzione:

  • Versare in un flacone da 1 litro 0,8 litri di acqua distillata*;
  • Versare 150 grammi di acido citrico nel nostro flacone;
  • Miscelare il composto;
  • Versarne 100ml nella vaschetta dell’ammorbidente della lavatrice;

Ogni volta che utilizzerete il prodotto dovrete agitare bene la bottiglietta che lo contiene per mescolare il contenuto.

*si consiglia l’uso dell’acqua distillata, in quanto gli ioni di calcio presenti in soluzione nell’acqua normale, “impegnano” una parte di acido citrico per formare citrato di calcio; per questo la soluzione realizzata con acido citrico, ma anche con aceto, risulta impoverita e meno efficace.

Anticalcare per sanitari

Applica la soluzione direttamente sulla superficie con uno spruzzino e lascia agire per qualche minuto. Quindi risciacqua. Puoi utilizzarlo su tutte le superfici lavabili, sui sanitari e sulle piastrelle. 150 g ogni litro d’acqua (3,5 litri con 500 g). Vedi tutorial.

Ammorbidente per lavatrice

Da utilizzare come un normale ammorbidente per lavatrice. Versa 100 ml della soluzione nella vaschetta della lavatrice. 200 g ogni litro d’acqua (2,5 l con 500 g).

Disincrostante per lavatrice e lavastoviglie

Una volta al mese, per la manutenzione dei due elettrodomestici, versa un litro di soluzione direttamente nel cestello e avvia un programma ad alta temperatura. 200 g ogni litro d’acqua (2,5 l per 500 g).

Brillantante per lavastoviglie

Versa nell’apposita vaschetta della lavastoviglie il tuo brillantante all’acido citrico ed avvia il normale ciclo di lavaggio. 150 g ogni litro d’acqua (3,5 l con 500 g).

Detergente vetri

Versa il composto in un flacone spray aggiungendo anche un cucchiaio di detersivo per i piatti ecologico. Agita ed utilizza sui vetri come un normale detergente. Un cucchiaino di acido citrico in un litro di acqua.

Sgorgante per scarichi intasati

Potete utilizzare questo metodo sia per sgorgare scarichi intasati di lavabo o doccia, sia periodicamente per mantenerli puliti ed efficienti. Versate nello scarico 100 grammi di bicarbonato di sodio e preparatevi a versare subito dopo una soluzione ottenuta sciogliendo in 200 ml d’acqua bollente e 30 gr di acido citrico. 100 gr di bicarbonato di sodio, 200 ml d’acqua 30 gr di acido citrico.

Decalcificare la macchina del caffè

LEGGI: Decalcificare la macchina del caffè con l’acido citrico

Rimuovere la ruggine

La ruggine, ovvero l’ossido di ferro, si può rimuovere con qualsiasi acido. Maggiore è l’aggressività dell’acido e migliore sarà il risultato. L’acido citrico è un acido debole e richiede più applicazioni per rimuovere efficacemente piccoli segni di ruggine. La dose dipende dalla profondità della ruggine. Iniziate con 4 cucchiai grossi da cucina in 1 litro di acqua.

About Author

Redazione

Anche le nostre piccole scelte quotidiane hanno un impatto ambientale non indifferente. Dal 2011 cerchiamo di diffondere idee e consigli per uno stile di vita più naturale, nel rispetto dell'ambiente e di chi lo vive.

COSA NE PENSI? LASCIA QUI IL TUO COMMENTO!

Loading Facebook Comments ...

Leave A Reply