Frutti di bosco, ecco perchè aiutano la memoria e sono ideali nella gravidanza

0

I frutti di bosco, chiamati anche piccoli frutti rossi, sono una categoria di frutta che si sviluppa nel particolare clima umido del sottobosco.

I più conosciuti sono lampone, ribes, mora e mirtilli, ma fanno parte di questo gruppo anche amarena, ciliegio selvaggio, fragola di bosco, gelso, ossicocco, mirto, e sambuco nero.

Nonostante i frutti di bosco crescano spontaneamente in ambienti boschivi o montani, oggi vengono anche coltivati, talvolta con metodi tipici dell’agricoltura moderna o biologica, ma più spesso in maniera semiartigianale. Per chi ama le passeggiate in montagna questo è il momento ideale per farne una bella scorpacciata, anche perché, oltre ad essere buoni, pare facciano molto bene.

I benefici dei frutti di bosco

Queste preziose bacche hanno una voce molto importante nel capitolo della fitoterapia oltre che dell’alimentazione. More, lamponi, mirtilli e ribes non sono solo delizie per il palato, ma le loro proprietà vengono sfruttate da secoli per i più svariati motivi. I benefìci nutrizionali dei frutti di bosco sono assolutamente migliori se consumati crudi.

1. Limitano il colesterolo

I frutti rossi ci regalano gli antiossidanti che ci aiutano a limitare il colesterolo e a bruciare i grassi. Potrebbero prevenire l’aumento di peso nelle persone che seguono una dieta non troppo sana e ricca di grassi.

 

2. Fanno bene al cuore

Questi piccoli frutti funzionano come unità di immagazzinamento delle vitamine, soprattutto A e C, insieme a tanti complessi di vitamine del gruppo B e qualche volta anche vitamina E. Un recente studio pubblicato su Circulation dai ricercatori dall’Harvard School of Public Health ha evidenziato come i frutti di bosco, se consumati almeno 3 volte al giorno, possano apportare benefici per il cuore, soprattutto alle donne. Secondo lo studio, il rischio di avere un attacco di cuore, infatti, è del 34% più basso per coloro che consumano frutti di bosco quotidianamente.

3. Contrastano l’invecchiamento

I frutti di bosco possono fornire alcuni minerali e contengono tra i livelli più alti di antiossidanti contro l’invecchiamento di qualsiasi altra frutta.

4. Prevengono le infezioni del tratto urinario

Le fragole sono d’aiuto nella risposta dei globuli rossi allo stress ossidativo, mentre i mirtilli rossi sono un noto strumento naturale per prevenire le infezioni del tratto urinario.

5. Aiutano a dimagrire

Se fate fatica a dimagrire, il segreto potrebbe essere nei frutti di bosco. Mangiare tre porzioni di frutti di bosco al giorno infatti aiuterebbe a bruciare i grassi e consumare calorie per produrre energia. Sarebbe merito soprattutto degli antiossidanti secondo un nuovo studio condotto negli Stati Uniti che evidenzia i benefici del resveratrolo contenuto nei frutti di bosco.

6. Aiutano la memoria

Fragole e frutti di bosco sono un toccasana per la memoria delle donne. Lo afferma un nuovo studio americano pubblicato sugli Annals of Neurology

7. Ideali per la gravidanza

Da evidenziare nei frutti di bosco anche la presenza di acido folico, una vitamina del gruppo B molto importante per l’organismo, in particolar modo durante il periodo della gravidanza, quando il fabbisogno di questa vitamina aumenta notevolmente per tutelare la salute del bimbo.

8. Disinfettante per bocca e gola

I piccoli frutti rossi, in particolar modo le more, hanno buone capacità astringenti (ottime per le gengive), disinfettanti per la bocca, le tonsille e la gola.

immagine frutti di bosco via shutterstock

About Author

Redazione

Anche le nostre piccole scelte quotidiane hanno un impatto ambientale non indifferente. Dal 2011 cerchiamo di diffondere idee e consigli per uno stile di vita più naturale, nel rispetto dell'ambiente e di chi lo vive.

COSA NE PENSI? LASCIA QUI IL TUO COMMENTO!

Loading Facebook Comments ...

Leave A Reply