Pomodori secchi sott’olio fatti in casa (RICETTA)

0

I pomodori secchi sott’olio sono una conserva davvero deliziosa che potete utilizzare per insaporire i vostri piatti, ma anche da degustare più semplicemente su un pezzo di pane o su di una bruschetta.

Se anche voi siete dei veri amanti dei pomodori secchi sott’olio, avrete notato che non tutti quelli acquistati al supermercato sono molto gustosi. Anzi, molti non sanno davvero di niente e molti altri sono al limite della sufficienza. Sicuramente acquistandoli direttamente da un’azienda agricola potrete avere la garanzia di un prodotto di qualità con un sapore ottimo.

Fare i pomodori secchi sott’olio in casa è molto meno complicato di quanto pensi. Potrai realizzare un prodotto di qualità, con gli aromi che più ti piacciono, in quantità tale da riempire la tua dispensa e non rimanere mai più senza.

Come fare i pomodori secchi sott’olio fatti in casa

I pomodori secchi sott’olio si possono fare in due modi: partendo dai pomodori freschi, oppure usando i pomodori secchi pronti, che dovrete solo condire. Acquistate dei buoni pomodori per salsa, la varietà San Marzano è la migliore per questa preparazione, e non solo…

Ingredienti

Ecco quel che ti serve per autoprodurre 1 Kg di pomodori secchi sott’olio:

  • 1 kg di pomodori San Marzano;
  • 1 litro e mezzo di aceto di vino bianco;
  • 1 litro di acqua;
  • sale q.b.;
  • 1 litro di olio extravergine d’oliva;
  • aromi a piacere (come aglio, capperi, rosmarino, basilico, olive e peperoncino);

Procedimento

Ecco come procedere per preparare i vostri pomodori secchi sott’olio.

  1. Essiccare i pomodori: Essiccare i pomodori con un’essiccatore, oppure con un forno domestico o al sole.
    • Essiccatore: tagliate a metà i vostri pomodorini e disponeteli nei ripiani del vostro essiccatore avendo cura di non sovrapporli e di lasciare sempre la polpa verso l’alto. Avviate il programma come da manuale del vostro essiccatore;
    • Forno: Lavare e asciugare i pomodori quindi tagliarli in verticale per il senso della lunghezza e disporli su una placca da forno coperta di carta forno cospargendoli di sale. Metterli in forno portando la temperatura a 150 gradi e lasciarli dentro per il tempo necessario a permettere la formazione di una pellicola biancastra.
    • Sole: Sciacquate rapidamente i pomodori sotto l’acqua corrente poi asciugateli, divideteli in due parti e metteteli su un tagliere a seccare al sole coperti da una rete, la sera metteteli dentro casa perchè non devono prendere umidità;
  2. Bollire in acqua e aceto: Una volta secchi, fai bollire i pomodori in una pentola alta con l’acqua e l’aceto. Fai cuocere per pochissimi minuti, poi asciuga i pomodori con un telo pulito;
  3. Mettere nei barattoli: Il giorno dopo preparate le spezie che più vi piacciono: aglio, capperi e peperoncino ma anche altre a piacimento, tritatele finemente e tenetele da parte. Mettete i pomodori a strati nei vasetti alternandoli con gli aromi, poi pressateli con la forchetta e aggiungete l’olio extravergine di oliva fino ad arrivare ad un centimetro dal bordo;
  4. Mettere le conserve in dispensa: Chiudete i vasetti ermeticamente e aspettate almeno un mese prima di gustare i vostri pomodori secchi sott’olio;

Come utilizzare i pomodori secchi sott’olio

Puoi gustare i pomodori secchi sul pane, nelle insalate, facendoci un pesto saporito, nell’hummus di ceci o per accompagnare delle gustose friselle pugliesi.

immagine pomodori secchi sott’olio via shutterstock

About Author

Redazione web

Anche le nostre piccole scelte quotidiane hanno un impatto ambientale non indifferente. Dal 2011 cerchiamo di diffondere idee e consigli per uno stile di vita più naturale, nel rispetto dell'ambiente e di chi lo vive.

COSA NE PENSI? LASCIA QUI IL TUO COMMENTO!

Loading Facebook Comments ...

Leave A Reply