Peperoncino dipendente? Ecco Scoville, il chimico che scoprì come classificarli

0

Alzi la mano chi di voi non ha mai fatto a gara di peperoncini piccanti, per finire poi a piangere o singhiozzare tutta sera. Di sicuro ci si diverte, ma attenzione a cosa vi mettete in bocca, un solo pezzetto di Carolina Reaper o di Scorpion, potrebbe dare letteralmente fuoco alla vostra bocca.

Per riconoscere quanto piccante è un peperoncino, potete fare affidamento sulla scala Scoville.

La scala Scoville

La scala di Scoville fu ideata per la prima volta dal chimico Wilbur Lincoln Scoville per misurare la pincattezza dei peperoncini, dove questa indica la quantità di capsicina contenuta.

Google oggi dedica un doodle a Wilbur Scoville per il suo 151mo anniversario della nascita.bg-cta

Scoville nel 1912 creò SOT (Scoville Organoleptic Test) ed in origine questo test prevedeva che una soluzione dell’estratto del peperoncino venisse diluita in acqua e zucchero finché il “bruciore” non fosse più percettibile, il grado in acqua e zucchero, posto pari a 16.000.000 per la capsaicina pura, dava il valore di piccantezza in unità di Scoville. Successivamente sono stati sviluppati altri tipi di test, più veloci e precisi, come il HPLC (High performance liquid chromatography), che misura direttamente la quantità di capsaicinoidi.

La capsicina o capsaicina è il principio attivo del peperoncino. Presente nei frutti (bacche) e nei semi, è conosciuta ed apprezzata per la sua azione rubefacente.

Il peperoncino più piccante del mondo

Il peperoncino più piccante al mondo è il Carolina Reaper, ibrido della specie Chinense Capsicum, originariamente con nome in codice “HP22B”, coltivato da Ed Currie, che gestisce la PuckerButt Pepper un azienda di peperoncini nella Carolina del Sud. Con una media di 1.569.300 SHU sulla scala Scoville e livelli di picco di oltre 2.200.000 SHU il Carolina Reaper è il peperoncino più piccante del mondo premiato nel Guinness World Records del 2013.

Gradazione Scoville Varietà di peperoncino
15.000.000 – 16.000.000 Diidrocapsaicina, Capsaicina pura
8.800.000 – 9.100.000 Nordiidrocapsaicina
6.000.000 – 8.600.000 Omodiidrocapsaicina, Omocapsaicina
2.500.000 – 5.300.000 Spray al peperoncino della polizia
2.000.000 – 2.200.000 Carolina Reaper (Ibrido)
1.067.286 – 2.000.231 Trinidad Moruga Scorpion, Trinidad Scorpion Butch Taylor, Naga Viper, Infinity Chili, Spray al peperoncino comune
855.000 – 1.041.427 Naga Morich, Naga Dorset, Seven Pod
876.000 – 970.000 Bhut Jolokia (noto anche come Ghost Chili, Ghost Pepper), Naga Jolokia (Ibrido)
350.000 – 855.000 Habanero Red Savina, Indian Tezpur
100.000 – 350.000 Habanero, Jamaican Hot, Bird’s Eye (noto anche come “Piripiri”, “Pilipili”, “African Devil”)
50.000 – 100.000 Scotch Bonnet, Santaka, Chiltecpin, Rocoto, Thai Pepper (noto anche come Thai Dragon),
30.000 – 50.000 Ají, Cayenna, Tabasco, Piquin, Hot Lemon Drop
15.000 – 30.000 Chile de Arbol, Calabrese, Manzano
5.000 – 15.000 Peter Pepper, Serrano, Jalapeno
2.500 – 5.000 Mirasol, Chipotle, Poblano
1.500 – 2.500 Sandia, Cascabel, NuMex Big Jim, NuMex Suave
1.000 – 1.500 Ancho, Anaheim, Pasilla Bajio, Española
100 – 1.000 Mexican Bell, Cherry, New Mexico Pepper, Peperone, Paprica
0 – 100 Sweet Bell Pepper, Pimento (Pimenta dioica), Paprica dolce

 

Il peperoncino è un concentrato di salute: non solo perchè contiene capsaicina, un elemento curativo, ma anche oli essenziali, ferro, cellulosa, flavonoidi, carotenoidi e calcio.

immagine peperoncini piccanti via shutterstock

About Author

Redazione

Anche le nostre piccole scelte quotidiane hanno un impatto ambientale non indifferente. Dal 2011 cerchiamo di diffondere idee e consigli per uno stile di vita più naturale, nel rispetto dell'ambiente e di chi lo vive.

COSA NE PENSI? LASCIA QUI IL TUO COMMENTO!

Loading Facebook Comments ...

Leave A Reply