Fai da te: l’arredamento ecologico

0

Oggi molto più che nel passato l’attenzione per l’ambiente fa parte del modus vivendi di molte persone che fanno attenzione alla scelta di materiali e componenti sia nella fase di costruzione delle case che in quella dell’arredamento.

Anche a livello industriale le aziende più moderne propongono varie soluzioni con un occhio di riguardo ai materiali usati, dall’arredamento low cost di Leroy Merlin, se si è pratici col fai-da-te, fino a quello più ricercato e in stili diversi (minimal, arte povera, veneziano, shabby, ecc).

L’arredamento rispecchia certamente il gusto personale ma anche la volontà di acquistare mobili che durano nel tempo, garantendo la salubrità della casa.

Arredamento ecologico contro vernici e soluzioni chimiche

Scegliere un arredamento ecologico comporta una serie di vantaggi che hanno spinto molte aziende a specializzarsi nella produzione di mobili che siano assemblati ad incastro, senza l’uso di parti metalliche come potrebbero essere le viti, le cerniere, i chiodi. Così si rispetta il campo magnetico che ogni mobile crea nell’ambiente dove viene collocato.

L’incastro consente anche di evitare l’uso di colle e aggrappanti chimici che rilasciano odori per nulla salutari, specie quando si tratta della camera da letto o di quella dei bambini.

Mobili in legno e l’attenzione al disboscamento

Il legno è il materiale d’elezione per creare mobili ecologici, ma qualcuno potrebbe obiettare che si provoca disboscamento. Le aziende che si dedicano alla creazione di mobili ecologici usando il legno, rispettano molto l’ambiente, perché il legno da lavorare viene preso da boschi i cui alberi sono continuamente rimpiazzati e dove si conduce un disboscamento equilibrato, nel rispetto dei tempi della natura. E’ così che si produce il cosiddetto “legno massiccio certificato”.

Anche in questo caso, dove è necessario cambiare il colore, vengono utilizzate delle vernici ricavate in modo del tutto naturale per non intaccare in alcun modo la naturalezza di questo materiale, esaltando quindi le venature e anche l’aroma che effonde negli ambienti.

E’ noto infatti che il legno traspira e assorbe l’umidità che si crea, specie nelle camere da letto che sono quelle dove agisce con un potere termoregolante. Non ha prezzo il profumo che conferisce alla casa un buon mobile in legno, che sia di ciliegio, noce o altro tipo.

immagine mobile ad incastro via shutterstock

About Author

Redazione web

Anche le nostre piccole scelte quotidiane hanno un impatto ambientale non indifferente. Dal 2011 cerchiamo di diffondere idee e consigli per uno stile di vita più naturale, nel rispetto dell'ambiente e di chi lo vive.

Loading Facebook Comments ...

Leave A Reply