Imballaggi ecologici: Slow Food premia i migliori

0

Il mondo del consumo sta evolvendo sempre più e, di pari passo, si sta evolvendo anche il mondo dell’ecologia per trovare sistemi eco-sostenibili che possano andare di pari passo con lo sviluppo, ma anche con l’etica green.

Le caratteristiche di un imballaggio ecologico

Alla base di un imballaggio ecologico c’è sicuramente la ricerca e lo sviluppo di nuove tecniche di packaging e di materiali che possono adattarsi all’obiettivo dell’eco sostenibilità e che per questo non sacrificano le qualità stesse di un confezionamento. L’imballaggio ecologico deve anche avere requisiti di affidabilità e resistenza anche rispetto al peso, alle temperature e agli urti. Le soluzioni quindi che si prospettano a chi è sempre più attento a questi particolari sono diverse.

Molti acquirenti finali per esempio prediligono l’acquisto di prodotti sfusi proprio perché non contemplano il confezionamento che invece hanno quelli industriali. Gli imballaggi quindi vengono fatti con materie prime cosiddette rinnovabili come il cartone, oppure completamente riciclabili, come potrebbe essere il film estensibile.

Si usano anche dei materiali del tutto biodegradabili. È il caso per esempio dei flo-pak bio, le famose palline da riempimento, che attutiscono gli urti. Questi ed altri materiali di imballaggio, come i flo-pak bio, facilmente trovabili anche online, sono tra i componenti di imballaggio pensati nel rispetto delle politiche green mirate alla ri-forestazione.

Slow Food e il premio Slow Pack

Slow Food, come è noto, è un’associazione internazionale impegnata nella difesa del valore del cibo, a partire dall’enogastronomia locale e pone un’attenzione particolare alla produzione e alla distribuzione degli alimenti, sempre nel rispetto dell’ambiente.
È da questi principi che è nato nel 2008 il premio Slow Pack che è riservato all’impegno profuso da aziende produttrici, anche locali e a livello internazionale, di creare una confezione che possa rispettare l’ambiente in tutte le sue componenti.

Si fa riferimento quindi all’uso dei materiali completamente biodegradabili, a quello degli inchiostri ecologici, fino al completo riciclaggio dello stesso packaging.
Se prima quindi era solo destinato ai famosi presidi Slow Food oggi il premio è stato esteso anche a quelli del resto del mondo e fa riferimento alle aziende che si trovano a partecipare a manifestazioni fieristiche, come il Salone del Gusto di Torino o Milano Expo 2015 ,che è appunto incentrata sul cibo e sulla sua valorizzazione e promozione.

Immagine imballaggio ecologico via shutterstock

About Author

Redazione web

Anche le nostre piccole scelte quotidiane hanno un impatto ambientale non indifferente. Dal 2011 cerchiamo di diffondere idee e consigli per uno stile di vita più naturale, nel rispetto dell'ambiente e di chi lo vive.

Loading Facebook Comments ...

Leave A Reply