Gomasio, alternativa al sale: come si prepara e perché mangiarlo

0

Il gomasio è un condimento a base di semi di sesamo e sale, largamente utilizzato nella cucina orientale, dalla quale prende il nome. Sesamo (goma) e sale (shio).

Il gomasio è un alimento naturale ideale per tutte le diete vegetariane e vegane, in quanto contenente semi di sesamo tostati, ricchi di proteine e sali minerali.

Come utilizzare il gomasio in cucina

Il gomasio è una ricca e valida alternativa al più classico sale da cucina e può essere utilizzato crudo come insaporitore per verdure, insalate, riso e in tutti gli alimenti che si vogliono insaporire in modo delicato e gustoso.

I vantaggi del gomasio

  1. L’utilizzo del gomasio al posto del sale da cucina, permette di ridurre il quantitativo stesso di sale assunto, mantenendo comunque un alto livello di gusto e sapidità.
  2. Grazie al contenuto di semi di sesamo, il gomasio si rivela una notevole fonte di acidi grassi essenziali, come omega 6 ed omega 3.
  3. Alto contenuto di sali minerali come fosforo, ferro e calcio.
  4. Elevata concentrazione di proteine.

Come preparare il gomasio

Preparare il gomasio fatto in casa è davvero molto semplice.

Ingredienti

  • 4 cucchiai di semi di sesamo
  • Mezzo cucchiaino raso di sale grosso marino

Preparazione

Sciacquate i semi di sesamo in acqua fredda. Tostateli in una padella larga di acciaio tenendoli mescolati con un cucchiaio di legno, facendo attenzione a non bruciarli.

Una volta tostati, metteteli nel mortaio insieme al sale grosso precedentemente preparato e pestateli dolcemente. Il rapporto sale-semi di sesamo dipende molto dai vostri gusti. Si consiglia di stare indietro di sale, per poi eventualmente aggiungerlo in un secondo momento.

Conservare il gomasio in un barattolo a tenuta ermetica.

immagine gomasio via shutterstock

About Author

Redazione web

Anche le nostre piccole scelte quotidiane hanno un impatto ambientale non indifferente. Dal 2011 cerchiamo di diffondere idee e consigli per uno stile di vita più naturale, nel rispetto dell'ambiente e di chi lo vive.

Loading Facebook Comments ...

Leave A Reply