Insalata cotta e cruda con crocchette di amaranto (RICETTA)

0

Ricette vegane – L’amaranto è una pianta di origine sudamericana, conosciuta da magliaia di anni dalle popolazioni precolombiane e considerata da queste come uno degli alimenti principali insieme al mais.

In Europa la sua diffusione è per lo più a scopo ornamentale (la pianta presenta delle bellissime infiorescenze di color rosso intenso, a forma di pannocchia, entro le quali si trovano i preziosissimi semi) ma negli ultimi anni sta prendendo piede anche l’uso alimentare, soprattutto nelle diete vegane e vegetariane.

  • Difficoltà:
    Facile
  • Cottura:
    30 min
  • Preparazione:
    20 min
  • Dosi per:
    4 persone
  • Costo:
    Basso
  • Vegetariana o vegana:
    Vegana
  • Gluten free:
    Si

L’amaranto, infatti, presenta notevoli qualità nutritive tra cui una forte presenza di proteine (considerate complete grazie alla presenza della lisina, aminoacido contenuto in modo trascurabile nei cereali di largo consumo) e di minerali molto preziosi come calcio, ferro e magnesio.

Come il grano saraceno e la quinoa, l’amaranto è un falso cereale ed è quindi naturalmente privo di glutine; per questo è ideale nelle diete per celiaci.

In questa ricetta vedrete come preparare delle nutrienti crocchette di amaranto, da abbinare come “rinforzo” ad una tipica insalata invernale della tradizione italiana. 

Ingredienti per 4 persone

  • 1 cavolfiore medio
  • 1 finocchio
  • 2 arance
  • Due cipollotti rossi
  • 250 gr amaranto
  • 50 gr farina di riso
  • 50 gr olive taggiasche
  • Timo, prezzemolo, olio evo, sale, pepe

ricette vegane facili

Procedimento

Cuocete l’amaranto in una quantità di acqua (già bollente e leggermente salata) pari al triplo del volume dello stesso, per circa 30’; portate a cottura fino a completo assorbimento dell’acqua  ottenendo così  una consistenza simile a quella della classica polenta di media durezza, lasciatelo poi riposare nelle stessa pentola  (con coperchio) per qualche minuto.ricette vegane facili

Mettetelo poi in una bacinella, aggiungete la farina di riso e amalgamate bene tutto formando una “palla” ben soda; da questa formate dei pezzettini irregolari e saltateli (senza olio) in padella antiaderente per qualche minuto per farli croccantare e colorire. Spegnete e mettete da parte.

Durante la cottura dell’amaranto preparate il resto dell’insalata:

mondate il cavolfiore togliendo le foglie esterne, dividetelo in ciuffetti di media grandezza e cuoceteli per circa 10’ in acqua bollente leggermente salata; dovranno risultare cotti ma ancora croccanti (regolatevi forando i ciuffetti con una forchetta). Quando saranno cotti scolateli e conditeli con sale, pepe, olio, prezzemolo tritato e timo.

ricette vegane facili

Pelate le arance “a vivo” togliendo completamente la buccia esterna e, con un coltellino ben affilato, formate degli spicchi andando a togliere la polpa tra “una pellicina” e l’altra.

ricette vegane facili

Mondate anche i finocchi (mettete da parte i ciuffetti) e tagliateli a fettine sottili. Tagliate infine i cipollotti a losanghe.

ricette vegane facili

A questo punto potete assemblare  il piatto iniziando dai cavolfiori e aggiungendo poi i finocchi, le arance, i cipollotti e le olive; unite infine i crostini di amaranto e qualche ciuffetto di finocchio, completate con un filo d’olio e una macinata di pepe.

ricette vegane veloci

 

About Author

Lorenzo Iacopini

Lorenzo, 34 anni, Chef e amante della buona tavola. Cerco di alternare alla passione per la cucina quella per i pedali e la montagna. Mi sbizzarrisco nella preparazione di piatti Vegani, soddisfacendo anche le bocche onnivore. Nella mia cucina cerco di esprimere l’importanza della genuinità e dei prodotti del territorio, perché in un mondo sempre più globalizzato è importante non dimenticarsi delle piccole realtà locali; sono proprio queste realtà che ci danno la possibilità di avere quella varietà di sapori che altrimenti sarebbero standardizzati dalle grosse produzioni industriali.

COSA NE PENSI? LASCIA QUI IL TUO COMMENTO!

Loading Facebook Comments ...

Leave A Reply