Ribollita toscana (RICETTA)

0

Ricette vegane – La ribollita è una classica zuppa di verdure di origine toscana. In origine veniva preparata con tutte quelle verdure avanzate durante la settimana, riunite in un coccio e (ri)bollite a lungo con fagioli, patate e con l’aggiunta, infine, di pane raffermo.

La ribollita toscana può essere considerata un primo piatto vegano, in quanto non contiene alcun ingrediente di origine animale, ne derivati. E’ invece priva di glutine (gluten free) solo se omettiamo i crostini.

Tipica pietanza autunnale, la ribollita toscana potrebbe essere un buon motivo per cui essere felici dell’avvento della stagione fredda; ingrediente protagonista  di questa ricetta è sicuramente il cavolo nero il quale, sebbene poco conosciuto ed utilizzato (almeno fuori dai confini toscani), possiede delle proprietà di assoluto valore nutrizionale e gustativo.

  • Difficoltà:
    Bassa
  • Cottura:
    40 min
  • Preparazione:
    15 min
  • Dosi per:
    4 persone
  • Costo:
    Basso
  • Vegetariana o vegana:
    Vegana
  • Gluten free:
    No (senza i crostini, Si)

Tra le principali proprietà del cavolo (non solo il cavolo nero ma tutta la famiglia delle brassicacee)  troviamo le capacità antinfiammatorie, antitumorali e disintossicanti grazie alla presenza di sostanze che aiutano l’eliminazione delle tossine e la depurazione del fegato.

Altro elemento interessante è la forte presenza di ferro (maggiore rispetto alla carne) e di calcio (maggiore rispetto al latte); la presenza di acidi grassi (omega 3 e omega 6) e di fibre completano la vasta gamma di proprietà benefiche di questo ortaggio che, oltretutto, risulta essere molto resistente e di facile coltura.

Tradizione vuole che il cavolo nero sia ancora più buono se cucinato dopo aver subito le prime gelate autunnali, provare per credere!!

Questa  preparazione cercherà di seguire  fedelmente la ricetta originale, ma al posto del pane raffermo, userete dei crostini di pane toscano al rosmarino.

Un consiglio: preparatene in abbondanza perché sarà ancora più buona da gustare riscaldata i giorni successivi.

Ingredienti per 4 persone

  • 400 gr cavolo nero
  • 400 gr fagioli cannellini lessati
  • 1 cavolo verza piccolo
  • 3 patate medie
  • 3 carote medie
  • 2 coste di sedano
  • ½ cipolla bionda
  • 4 fette pane toscano
  • 1 spicchio d’aglio
  • 1 rametto di rosamrino e 1 di salvia
  • Sale, pepe, olio e.v.o

ricetta primi piatti ribollita toscana

ricetta primi piatti ribollita toscana

Ricetta

Mondate sedano, carote e cipolla e tagliate tutto a cubetti di circa 7-8 mm di lato; mettete la dadolata ottenuta in una capiente casseruola con  3-4 cucchiai d’olio e fate soffriggere lentamente a fuoco basso.

ricetta primi piatti ribollita toscana

Mentre il “fondo”soffrigge, pelate le patate e tagliate anch’esse a cubetti della stessa misura,  aggiungetele in casseruola continuando con la cottura lenta; a questo punto mondate il cavolo verza e il cavolo nero (lavateli bene e togliete la parte più legnosa dei gambi) e tagliateli grossolanamente, aggiungete anch’essi al resto delle verdure.

ricetta primi piatti ribollita toscana

ricetta primi piatti ribollita toscana

Fate appassire il tutto ancora qualche minuto poi aggiungete l’acqua (o del brodo vegetale se l’avete) fino a coprire le verdurericetta primi piatti ribollita toscana

non esagerate con l’acqua (al limite potrete aggiungerla in seguito) perché alla fine la ribollita toscana dovrà risultare morbida ma non troppo liquida. Immergete in casseruola anche un “mazzetto aromatico” composto da salvia e rosmarino (legato con uno spago), salate leggermente  e portate ad ebollizione a fuoco medio, coprite quasi completamente con un coperchio e fate cuocere a fuoco basso per circa 40 minuti.

Nel frattempo preparate i crostini: strofinate le fette di pane toscano con uno spicchio d’aglio e tagliatele a tocchetti; disponeteli su una teglia con carta da forno, conditeli con una macinata di pepe, un filo d’olio e qualche foglia di rosmarino; infornateli a 180° per 7-8 minuti.

Quando la ribollita toscana sarà cotta aggiungete i cannellini già lessati, aggiustate di sale e fate cuocere ancora qualche minuto; dopodiché togliete dalla casseruola 3-4 mestoli di zuppa e frullateli con un mixer, rimettete poi tutto insieme (in questo modo la zuppa risulterà più corposa).

A questo punto potete impiattare la vostra ribollita  toscana completando con una manciata di crostini, un filo d’olio (anche piccante perché no) e una macinata di pepe.

ricetta primi piatti ribollita toscana

Il gusto di questa zuppa vi stupirà e, mi raccomando, fatene avanzare un po’ per il giorno successivo, sarà ancora più saporita!

About Author

Lorenzo Iacopini

Lorenzo, 34 anni, Chef e amante della buona tavola. Cerco di alternare alla passione per la cucina quella per i pedali e la montagna. Mi sbizzarrisco nella preparazione di piatti Vegani, soddisfacendo anche le bocche onnivore. Nella mia cucina cerco di esprimere l’importanza della genuinità e dei prodotti del territorio, perché in un mondo sempre più globalizzato è importante non dimenticarsi delle piccole realtà locali; sono proprio queste realtà che ci danno la possibilità di avere quella varietà di sapori che altrimenti sarebbero standardizzati dalle grosse produzioni industriali.

COSA NE PENSI? LASCIA QUI IL TUO COMMENTO!

Loading Facebook Comments ...

Leave A Reply