Come smaltire l’olio esausto della frittura

0

Raccolta differenziata – Nelle precedenti guide abbiamo visto come differenziare correttamente tetrapak, polistirolo, e molti altri rifiuti. Oggi vedremo come smaltire correttamente l’olio esausto.

A tutti noi sarà capitato almeno una volta di friggere delle patatine o del pesce, per poi trovarci in casa con la pentola in mano, senza sapere come e dove buttare quell’olio. Finisce che lo si butta nel lavandino, nel wc, nel terreno o addirittura, nei casi di ignoranza estrema, nel bidone dei rifiuti. Ovviamente tutto sbagliato. Lo stesso discorso vale anche per l’olio motore e per qualsiasi altro olio esausto che deve essere smaltito.

Come NON smaltire l’olio esausto

Iniziamo a dire che l’olio esausto non è biodegradabile e non è organico, se disperso in acqua forma una patina di 3-4 centimetri che impedisce ai raggi solari di penetrare causando importanti danni all’ambiente. Se anche un solo barattolo di olio esausto dovesse finire in una falda di acqua potabile, renderebbe l’acqua non più potabile, danneggiando inoltre i meccanismi dei depuratori. Se ti è balenata l’idea di rovesciarlo nel tuo orto o nel tuo giardino, sappi che l’olio esausto impoverisce il terreno, rendendolo meno fertile.

Smaltire correttamente l’olio esausto è quindi davvero molto importante. Dimenticatevi di rovesciarlo nel lavandino, nel wc, nel terreno, nell’orto, nel bidore rsu o in qualsiasi altro posto abbiate pensato di considerare.

Come smaltire l’olio esausto

Per smaltire correttamente l’olio esausto c’è solo un modo, portarlo nell’isola ecologica del tuo comune. Certo, non è che ogni volta che fate un fritto dovete prendere la macchina per andare in discarica. Basterà tenere un flacone di plastica da 5 o 10 litri sul balcone, terrazzo o dove vi torna più comodo, e riempirlo di volta in volta con l’olio esausto da smaltire.

Vi tornerà comodo tenere a portata anche un piccolo imbuto che vi aiuterà a non far cadere a terra neanche una goccia. Una volta colmo, potrete mettere il tappo e portare il vostro flacone all’isola ecologica.

Un consiglio? Tieni un paio di fogli di carta assorbente sotto al flacone e metti una bella etichetta con scritto “OLIO ESAUSTO – DISCARICA”, non si sa mai…

photo credit: VancityAllie via photopin cc

About Author

Redazione

Anche le nostre piccole scelte quotidiane hanno un impatto ambientale non indifferente. Dal 2011 cerchiamo di diffondere idee e consigli per uno stile di vita più naturale, nel rispetto dell'ambiente e di chi lo vive.

COSA NE PENSI? LASCIA QUI IL TUO COMMENTO!

Loading Facebook Comments ...

Leave A Reply