Come conservare il pane fresco tutta la settimana

0

Avere il pane fresco per tutta la settimana ti pare un miraggio ?

Purtroppo non tutti abbiamo il tempo di andare tutti i giorni al supermercato o dal panettiere per comprare il pane fresco. Accade quindi che, una volta al supermercato, davanti alle profumate ceste colme di pane, ci facciamo ingolosire e ne acquistiamo ben più del necessario.

Mi hanno insegnato fin da piccolo che non si gioca col pane, ne tanto meno lo si butta via. E’ peccato. Ma come fare quindi per conservarlo correttamente in casa senza farlo diventare subito pòsso?

LEGGI ANCHE Come realizzare un cestino portapane di stoffa senza cuciture (TUTORIAL)

Vediamo qualche trucchetto della nonna per conservare il pane.

1- Doppio sacchetto

Sacchetto di carta+sacchetto di plastica: Per mantenere il pane fresco e croccante per 2-3 giorni, potete metterlo prima in un sacchetto di carta per alimenti, poi in un sacchetto di plastica. L’umidità che il pane cede viene assorbita dalla busta di carta ed il sacchetto di plastica ne limiterà l’esposizione all’aria, evitando che diventi duro;

2- Panno bianco, morbido e umido

Avvolgi il pane in un panno bianco (meglio senza coloranti), chiudi bene tutti i lati e conservalo in un contenitore aperto, lontano da fonti di calore: il prodotto rimane croccante e non perde le sue caratteristiche originarie;

3- Congelatore

Se ci rendiamo conto che è davvero troppo, la soluzione migliore è congelarlo. Per consumarlo, invece che tirarlo fuori dal congelatore all’ultimo minuto e passarlo al microonde, magari togliamolo alla mattina quando usciamo di casa se lo dobbiamo mangiare a pranzo, oppure alla sera appena torniamo a casa se dobbiamo consumarlo per cena!;

Cosa non fare per conservare il pane

Mettere il pane in frigorifero è assolutamente sconsigliabile, dato che perde tutta la sua croccantezza, diventando molliccio. Questo avviene per un processo di trasformazione dell’amido, agevolata della bassa temperatura del frigorifero.

Idea per ridare croccantezza

Per ridare croccantezza al pane del giorno prima, potete spennellarlo con acqua e ripassarlo in forno.

Riutilizzare il pane raffermo

LEGGI ANCHE Ribollita toscana (RICETTA)

Per riutilizzare il pane raffermo, potete utilizzarlo grattugiato come panatura, per piatti a base di carne macinata, panzanelle, pappa al pomodoro, polpette… Altrimenti tostalo in padella con un po’ d’olio di oliva e rosmarino e trasformalo in tanti piccoli crostini per la zuppa.

Immagine pane via shutterstock

About Author

Redazione web

Anche le nostre piccole scelte quotidiane hanno un impatto ambientale non indifferente. Dal 2011 cerchiamo di diffondere idee e consigli per uno stile di vita più naturale, nel rispetto dell'ambiente e di chi lo vive.

COSA NE PENSI? LASCIA QUI IL TUO COMMENTO!

Loading Facebook Comments ...

Leave A Reply