Bergamotto, proprietà cosmetiche e benefiche

0

Il bergamotto, il cui nome deriva dal turco “beg armudi”, ovvero “pero del signore”, è un agrume del genere Citrus dalla forma sferica ed esteticamente simile ad un arancio-limone.

Non si conosce l’esatta genesi di questo agrume, ma il colore indicherebbe una derivazione per mutazione genetica a partire da preesistenti specie agrumarie quali limone, arancia amara o limetta.

Sulle sue origini ci sono diverse perplessità, qualcuno afferma che si formò nei Paesi Mediterranei e che verso la metà del secolo XVII si propagò; altri dicono che abbia origini spagnole, da dove fu importata nell’Italia meridionale.

Certo è che la pianta del bergamotto attecchisce soltanto ed esclusivamente lungo la costa reggina che si estende tra Villa San Giovanni e Gioiosa Ionica, in provincia di Reggio Calabria.

Al Bergamotto, appunto di Reggio Calabria – Olio Essenziale è stato attribuito dalla Unione Europea il riconoscimento DOP. DOP significa “Denominazione di origine protetta”  ed è un marchio di tutela giuridica della denominazione che viene attribuito dall’Unione Europea a quegli alimenti le cui peculiari caratteristiche qualitative dipendono essenzialmente o esclusivamente dal territorio in cui sono stati prodotti.

Il bergamotto, invidiato in tutta Europa, si è dimostrato uno straordinario alleato in diversi settori, tra cui il cosmetico, il gastronomico ed il farmaceutico.

L’estrazione dell’olio di bergamotto in Calabria ebbe inizio intorno alla metà del XVII secolo e fu a lungo effettuata esclusivamente con il processo manuale “a spugna” consistente nel tagliare i frutti a metà, nel cavare la polpa con un rastrello e comprimere quindi, con movimento rotatorio della mano, la scorza contro una spugna naturale in modo da far sprizzare dagli otricoli l’essenza.

Dalle spugne l’olio essenziale, insieme al liquido delle scorze veniva spremuto in una “concolina” e separato per decantazione. Solo recentemente la tecnica si è sviluppata e sono subentrati macchinari in grado di lavorare maggiori quantità di frutto, lasciandone invariate le proprietà.

Proprietà del bergamotto

Il bergamotto è conosciuto principalmente per il suo utilizzo in cosmetica e profumeria. Nella cosmesi naturale e biologica, possiamo trovare l’olio essenziale di bergamotto in molti prodotti, tra cui bagno doccia, shampoo, creme o emulsioni.

L‘olio essenziale di bergamotto, per le sue importanti proprietà antisettiche, sanitizzanti, antiflogistiche, cicatrizzanti, lenitive e rigeneranti, è consigliato per tutti gli stati di infiammazione della pelle quali foruncoli, acne ma anche eczema, psoriasi, dermatite seborroica, punture di insetti.

In Aromateriapia viene utilizzato come antidepressivo e calmante.  L’olio essenziale di Bergamotto trova impiego nel combattere lo stress e per ridurre gli stati di agitazione, confusionedepressione e paura, riportando ottimismo e serenità. Se inalato, induce uno stato d’animo gioioso e dinamico, eliminando i blocchi psicologici. Agisce anche sul sistema nervoso contrastando gli stati d’ansia e conciliando il sonno.

L’olio di bergamotto ha un forte potere antisettico, applicato sulla pelle svolge una potente azione antibatterica e disinfettante, in caso di ascessi e acne. Indicato contro la cistiteleucorrea e altre infezioni e irritazioni del tratto urogenitale. In sciacqui, per gargarismi è consigliato contro l’alitosi.

Per il contenuto di vitamina C, Bl e B2 e P nel succo, di vitamina A ed E nel flavedo, il bergamotto si può ritenere un frutto con buon contenuto vitaminico, utile pertanto nei disturbi ossei da alterato assorbimento calcico, disturbi della dentizione, collagenopatie, astenia muscolare o anche ipereccitabilità neuromuscolare, eretismo cardiaco, anemie da ridotto assorbimento di ferro, congestione epatobiliare e varie malattie con alterata permeabilità vasale.

In seguito ad un recente studio (pubblicato sulla rivista scientifica International Journal of Cardiology) dell’ Università Magna Graecia di Catanzaro che ha visto coinvolte 237 persone, è stato dimostrato che il bergamotto è in grado di abbassare i livelli del colesterolo “cattivo” aumentando quelli del colesterolo “buono”

NB : L’olio essenziale di bergamotto è fototossico, per cui se applicato sulla pelle evitare esposizioni solari.

fonti www.cure-naturali.it , www.tropea.biz

About Author

Redazione web

Anche le nostre piccole scelte quotidiane hanno un impatto ambientale non indifferente. Dal 2011 cerchiamo di diffondere idee e consigli per uno stile di vita più naturale, nel rispetto dell'ambiente e di chi lo vive.

COSA NE PENSI? LASCIA QUI IL TUO COMMENTO!

Loading Facebook Comments ...

Leave A Reply