9 buone ragioni per smettere di stirare e così risparmiare 150 ore all’anno

28

Stirare, per molte di noi, è oramai diventato più un’abitudine che una necessità vera e propria.

Certo, difficilmente potremo fare a meno di stirare le camicie di nostro marito, almeno che impari finalmente a stirarsele da solo… Ma se la risposta al vostro cortese “invito” dovesse essere “imparerò a stirare quando tu imparerai a cambiare l’olio della macchina” beh, allora lasciate pure perdere, la causa è persa.

9 buone ragioni per smettere di stirare

Stirare, che vi piaccia o no, fa male a noi, al nostro portafoglio, ma soprattutto all’ambiente. Vediamo il perché con questo elenco.

1- Stirare è inutile

Lavare il bucato è igenico, stenderlo serve per asciugarlo, mentre stirarlo, se si è steso bene non è indispensabile ! Per il 90% dei capi, basta una bella sbattuta prima di riporli sullo stendino ed il gioco è fatto.

2- Stirare è pericoloso

Il ferro da stiro è un oggetto pericoloso, in quanto raggiunge temperature altissime, 200/250 gradi. Non lasciare mai il ferro da stiro acceso e incustodito, soprattutto se avete dei bambini per casa. Evitate che il cavo tocchi il ferro da stiro caldo. Staccate la spina prima di immettere acqua nel ferro a vapore o nella caldaia. Non stirare mai con le mani bagnate o a piedi nudi.

3- Stirare è noioso

A parte alcune rare eccezioni, donne che trovano lo stirare rilassante, per la maggior parte delle persone, stirare non è un’attività affatto piacevole.

4- Stirare porta via molto, troppo tempo

Sarebbe sicuramente più utile e costruttivo dedicare quelle tre ore alla settimana (150 all’anno) ad altre cose ben più interessanti e divertenti.

5- Stirare non ti fa bene

Ad alcune fa male la schiena, ad altre il collo o la spalla. Se proprio devi stirare, ricorda che è importante assumere la giusta postura per prevenire fastidiosi mal di schiena. Ricordati di regolare sempre l’altezza dell’asse da stiro che dovrebbe arrivare fino alla vita.

6- Stirare = shopping non necessario

Quante volte vi è capitato di rimanere senza magliette, slip o calzini ? E già che passi a fare la spesa non tiri su un paio di calzini?. Non stirare e troverai pigne di magliette nel tuo armadio, pronte per essere indossate.

7- Stirare costa

Un’ora di ferro da stiro acceso costa all’incirca 0,30-0,50€ (dipende sia dal vostro ferro che dalla vostra tariffa), e pagare qualcuno che lo faccia al posto nostro ci costa fino a 10 euro all’ora.

LEGGI ANCHE Calcolare il consumo di un elettrodomestico

Per un comune ferro da stiro con caldaia della potenza di 2.000 Watt usato per 4 ore la settimana, ossia 16 ore al mese, dovete fare questo calcolo: 

2.000 (potenza) x 16 (ore di utilizzo) = 32.000 Wh/mese 
, espresso in KWh =  32 KWh al mese.

E quanto mi costa? Per sapere quanto vi costa in bolletta dovete vedere la vostra tariffa e la fascia di utilizzo. Ipotizzando un costo di 0,17 €/KWh, allora avrete speso circa 5 euro.

8- Fa caldo

Stirare in inverno potrebbe anche essere piacevole, grazie al tepore del ferro, ma d’estate stirare diventa una vera e propria tortura.

9- Inquina

Il ferro da stiro, come ogni apparecchio che funziona con la corrente, inquina.

La maggior parte delle centrali dedite a produrre l’energia elettrica per il nostro pianeta sono altamente inquinanti, perchè, come nel caso delle centrali termoelettriche, si fa uso di combustibili fossili che, una volta bruciati, producono un aumento sostanziale di ossidi, polveri sottili nonché anidride carbonica, tutti elementi che contribuiscono all’inquinamento e al surriscaldamento globale.

Bucato: Consigli per consumare meno

Vediamo alcuni consigli per consumare meno con il tuo bucato:

  • Usare centrifughe basse durante il lavaggio in lavatrice;
  • Stendere subito e molto accuratamente (dedica 5 minuti in più per stendere bene, ssaranno ore risparmiate per stirare);
  • Piegare le magliette in attesa di essere stirate;
  • Usare un ferro da stiro di ultima generazione;
  • Evitare di stirare biancheria, lenzuola, asciugamani, canovacci e pigiami;

fonte www.focus.it viverebeneconpoco.blogspot.it immagine stirare via shutterstock

About Author

Redazione web

Anche le nostre piccole scelte quotidiane hanno un impatto ambientale non indifferente. Dal 2011 cerchiamo di diffondere idee e consigli per uno stile di vita più naturale, nel rispetto dell'ambiente e di chi lo vive.

Loading Facebook Comments ...

28 commenti

  1. Annalisa Vicari on

    mi piace questo post, cmq io stiro solo lo stretto indispensabile e gliabiti per le cerimonie…ahaahahha.

  2. Utilizzi il ferro da stiro 3 ore la settimana?

    Stimando un consumo mese di 24 kWh, emetti in atmosfera = 11,5 Kg circa
    e spendi circa 5 euro /mese !

  3. luciana fecchio on

    finalmente se ne parla! pensavo di essere la sola che si rifiutava di assecondare questa inutile pratica.
    mi fa un immenso piacere sapere che invece siamo in molti.
    concordo in pieno con tutti i punti del decalogo ed aggiungo che, secondo me, chi trova piacevole la pratica suddetta deve avere un problema di vuoto interiore.

  4. Cristina Maranesi on

    non so chi ancora possa stirare delle lenzuola nel 2013 … è assurdo … e poi dipende tanto dai tessuti, certi tessuti proprio non serve stirarli!

  5. Beppe Bonadies on

    Sono d'accordo che è noioso e stancante, ma come fate a dire che costa €2 a ora? L'energia elettrica costa circa 0.15-0.18 € per kilowattora, quindi anche se stirassi a temperatura massima ed il ferro (il mio è da 1200W) stesse per un'ora acceso di continuo (invece il termostato lo fa accendere e spegnere periodicamente) consumerebbe meno di 20 cent. di Euro.
    Ma QUANTO la pagate l'energia elettrica voi?

  6. Ciao Beppe, non so dove tu abbia letto 2€ all'ora ! trascrivo quanto sopra "Per un comune ferro da stiro con caldaia della potenza di 2.000 Watt usato 3 ore la settimana, ossia 12 ore al mese, dovete fare questo calcolo: 2.000 x 12 = 24.000 Wh/mese 24.000 : 1.000 = 24 kWh/mese." che in fin dei conti son 4-5 euro/mese ! Ti ringraziamo per il commento, questo è un BLOG, un punto dove scambiare idee ed informazioni ! Se vuoi rifacciamo volentieri i conti insieme !

  7. Rossella Piccinini on

    L'ecoBottega al punto 8 è scritto che un'ora costa circa 2 euro…..devo dare ragione a Beppe Bonadies…per il resto concordo pienamente…

Leave A Reply