18 Consigli per non sprecare l’acqua

0

L’acqua è una risorsa preziosa e dobbiamo usarla con saggezza e responsabilità in ogni momento, perché non è così abbondante come si potrebbe pensare e non la dobbiamo sprecare per nessun motivo.

Di tutta l’acqua nel mondo, solo il 3% è dolce. Meno di un terzo del 1% è disponibile per uso umano. Il resto è congelato nei ghiacciai delle calotte polari, o nelle profondità della terra, al di là della nostra portata.

Per dirla in altre parole, se 100 litri rappresentano il mondo, circa mezzo cucchiaio di acqua dolce è disponibile per il nostro uso. In questo elenco proponiamo 18 consigli per NON sprecare l’acqua.

1.Usa i frangigetto per i rubinetti

IL RISPARMIO NASCE DAL RUBINETTO: Applica ai rubinetti i “frangigetto” e gli “erogatori a basso flusso” alle docce. Sono semplici dispositivi che hanno lo scopo di rompere il getto d’acqua che fuoriesce dal rubinetto, miscelandolo con l’aria. Il risultato ottenuto è una maggiore potenza lavante e, a parità di effetto, minore acqua consumata. E’ un sistema semplice ed economico che ti farà risparmiare diverse migliaia di litri d’acqua (fino al 50%).

2. Niente gocciolamenti

MANUTENZIONE PREZIOSA: OCCHIO ALLA GOCCIA! Un rubinetto che gocciola non solo rende nervosi, ma è anche causa di uno spreco non indifferente: una goccia dopo l’altra e, alla fine della giornata, possono perdersi decine di litri! 90 gocce al minuto sprecano 4000 litri d’acqua all’anno! Una corretta manutenzione dei rubinetti o dello sciacquone che gocciolano e l’eliminazione di tali inconvenienti ti daranno un notevole risparmio.

3. Occhio al contatore

CONSUMI SOSPETTI: OCCHIO AL CONTATORE! Se il contatore gira con i rubinetti chiusi, si è verificata una perdita nell’impianto idrico. In tal caso contatta un tecnico specializzato.

4. Metti la bottiglia nello scarico del WC

LA BOTTIGLIA NELLA CASSETTA DEL WC: LO SCARICO PESA SUI CONSUMI: Oltre il 30% dei consumi idrici domestici sono imputabili allo sciacquone: ogni volta che si preme il pulsante si consumano 10 litri d’acqua. E’ un incredibile spreco e, per ovviare a ciò, basterebbe evitare il completo scarico dello sciacquone dotando quest’ultimo dei moderni sistemi di scarico che erogano diverse quantità di acqua a seconda dell’esigenza (si risparmia fino al 60% di acqua) o attraverso l’utilizzo di un pulsante dotato di “Stop”. Oppure puoi risparmiare ogni volta mezzo litro o anche un litro e mezzo se inserisci nella cassetta una bottiglia d’acqua da ½ litro o da 1 litro e ½ (riempite per metà d’acqua in modo da stare mezzo sommerse).

5. Preferisci la doccia alla vasca

DOCCIA O VASCA? MEGLIO LA DOCCIA! : Un bel bagno rilassa ma consuma 150 litri d’acqua: più del triplo del consumo di una doccia (dai 30 ai 50 litri).

6. Chiudi il rubinetto mentre ti lavi i denti!

LASCIA PERDERE LO SPECCHIO: LAVA I DENTI NON IL LAVANDINO! Tieni aperto il rubinetto solo per il tempo necessario mentre ti lavi le mani o i denti o quando ti radi la barba. Rischi di buttare via litri e litri di acqua preziosi ed è un notevole spreco…. Chiudi sempre il rubinetto quando l’acqua non serve. Se avrai anche l’accortezza di risciacquare i denti usando un bicchiere in luogo dell’acqua corrente, risparmierai fino a 14 litri.

7. Usa la bacinella

NO ALL’ACQUA CORRENTE: USALA SOLO QUANDO SERVE! : Quando lavi i piatti oppure fai lo shampoo, non è indispensabile usare l’acqua corrente: raccoglila in una bacinella o nel lavello ed avrai un risparmio. Nella preparazione dei pasti vengono sporcate più stoviglie del necessario: raccogli anche l’acqua quando scoli la pasta asciutta, possiede un notevole potere sgrassante. Usala per il primo lavaggio di piatti, posate e pentole e risparmi oltre 100 litri d’acqua in un anno!

8. Frutta e verdura

FRUTTA E VERDURA… A BAGNO! : E’ una cattiva abitudine quella di lasciare la frutta e la verdura sotto l’acqua corrente: per lavarla bene basta tenerla a bagno in una vaschetta con un pizzico di bicarbonato.

9. Innaffia alla sera

INNAFFIA LE PIANTE ED I FIORI CON INTELLIGENZA! : Il momento buono per innaffiare le piante è la sera, quando il sole è calato. Non innaffiarle di pomeriggio, quando la terra è ancora calda di sole e fa evaporare l’acqua. Ricorda che l’irrigazione a pioggia penetra meglio nel terreno rispetto a quella tradizionale e ti fa risparmiare molta acqua.Un consiglio in più? Per le piante ed i fiori utilizza acqua piovana oppure quella dei pozzi. Inoltre le piante ed i fiori del terrazzo possono essere innaffiate anche tramite l’acqua già utilizzata per lavare la frutta e la verdura o con l’acqua di cottura della pasta: oltre ad essere più ricca dal punto di vista nutrizionale, permette di risparmiare acqua pulita. Ricorda che l’acqua è una risorsa limitata.

10. Raccogli l’acqua tiepida mentre aspetti l’arrivo dell’acqua calda

IL RISPARMIO HA SCOPERTO… L’ACQUA CALDA! I rubinetti sono spesso lontani dalla caldaia che produce l’acqua calda. Bisogna far scorrere un bel po’ di acqua prima che arrivi l’acqua attesa. Raccogli questa acqua “inutile” in un recipiente e utilizzala al posto di un “tiro” di sciacquone o per lavare i pavimenti.

11. Spazzola invece che pulire con la canna il vialetto

UN VIALE SPLENDENTE? : Per tenere il viale di casa ben pulito, può bastare anche solo un’accurata spazzata: si tratta pur sempre di una pavimentazione ad uso esterno!

12. Tieni le bottiglie in frigorifero

AL FRIGO IL PROPRIO COMPITO! : Per ottenere l’acqua fredda, non far scorrere l’acqua corrente per ore, ma semplicemente metti in frigo qualche bottiglia in più.

13. Pieno carico, sempre

ELETTRODOMESTICI: UN RISPARMIO A PIENO CARICO! : La lavatrice e la lavastoviglie consumano acqua per ogni ciclo (80­100 litri per la prima; 40­50 litri per la seconda), indipendentemente dal carico di panni e stoviglie: per risparmiare acqua ed energia, utilizza questi elettrodomestici solo a carico pieno, diminuendo la frequenza dei lavaggi. Un consiglio in più? Quando acquisti questi elettrodomestici, fa’ attenzione al consumo indicato dalla casa costruttrice: potrebbe farti risparmiare parecchio! Se poi li utilizzi nelle ore serali o di notte, avrai un ulteriore risparmio di energia.

14. Lava l’automobile solo quando necessario

AUTO BELLA MA… CON RISPARMIO! : Non tutti sanno che per il lavaggio dell’auto, utilizzando acqua corrente per circa 30 minuti, si arriva a consumare più di 150 litri d’acqua. Tenere cura della carrozzeria della propria auto e rispettare al tempo stesso la risorsa acqua si può! Raccogli l’acqua in un secchio e risparmierai, così, ad ogni lavaggio, circa 130 litri d’acqua che, ricordati, è “potabile”!

15. Meno detersivi

UNA MANO ALL’AMBIENTE? : Riduci il consumo di detersivi: l’eccessivo uso di sostanze chimiche per la pulizia delle stoviglie e della casa provoca inquinamento e aumenta il consumo di acqua per la pulizia delle superfici insaponate.

16. Rubinetti ben chiusi

CRISI IDRICA SENZA RISCHI E SPRECHI : Chiudi bene i rubinetti quando manca l’acqua. Sia per evitare eventuali sprechi sia per impedire eventuali allagamenti quando ricomincia l’erogazione.

17. Chiusi per ferie

CHIUSO PER FERIE! VACANZE SENZA RISCHI : Quando vai in fiere o ti assenti per lunghi periodi da casa chiudi sempre il rubinetto centrale dell’acqua. Farai le vacanze con più tranquillità e ridurrai al minimo i rischi, e di conseguenza gli sprechi, circa il verificarsi di eventuali ed imprevisti problemi all’impianto idrico.

18. Bevi l’acqua del sindaco

NON FARTI “IMBOTTIGLIARE”: BEVI LA”SAN RUBINETTO”! : Sono veramente in pochi a sapere che “circa il 25% dell’acqua imbottigliata è semplice acqua di rubinetto e, secondo dei test fatti negli USA dal Consiglio per la Difesa delle Risorse Naturali (NRDC), in qualche caso si violava lo standard di legge o non si teneva conto delle regole di purità microbiologica”.

L’industria dell’acqua in bottiglia trae il proprio profitto da questa risorsa naturale, che dovrebbe essere di tutti, e ciò a danno dell’ambiente. Il pompaggio può infatti seccare le sorgenti, distruggere l’abitato, devastare l’ecosistema e svuotare i bacini d’acqua. Inoltre, le materie plastiche sono oggi il settore a più alta crescita nel campo dei rifiuti e attualmente costituiscono più del 25% del volume totale dei materiali inviati alle discariche ogni anno.

approfondimento su acquabenecomune.org

Condividi articolo
  • 184
  •  
  •  
  •  
    184
    Shares

About Author

Redazione web

Anche le nostre piccole scelte quotidiane hanno un impatto ambientale non indifferente. Dal 2011 cerchiamo di diffondere idee e consigli per uno stile di vita più naturale, nel rispetto dell'ambiente e di chi lo vive.

Loading Facebook Comments ...

Leave A Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.